Fonte: Twitter, Cnn
in foto: Fonte: Twitter, Cnn

È morto lo scrittore Winston Groom, autore del romanzo "Forrest Gump" da cui è stato tratto il celebre film diretto da Robert Zemeckis e interpretato da Tom Hanks, che ha vinto ben sei premi Oscar. Groom si è spento a 77 anni. A riportare la notizia l'emittente Cnn, citando la prima cittadini di Fairhope, Karin Wilson, città natale dello scrittore in Alabama. "La notizia ci ha reso molto tristi, Winston qui era un’icona", ha detto la sindaca.

Cresciuto in Alabama, Groom frequentò la University Military School, anche se la sua originaria ambizione era quella di diventare un avvocato come il padre. Si arruolò nell'esercito dopo la laurea, rimanendovi per quattro anni e prestando servizio anche in Vietnam. Una volta rientrato negli Stati Uniti iniziò a lavorare per il Washington Star come giornalista. Poi si dedicò ai romanzi, diventando famoso in tutto il mondo grazie a "Forrest Gump", la vicenda di un uomo ingenuo, con uno sviluppo cognitivo inferiore della norma, ma velocissimo nella corsa, che verso la metà degli anni Quaranta per una serie di coincidenze si trova ad essere testimone di una serie di eventi che sono entrati a far parte della storia statunitense.

Dopo l'uscita del film lo scrittore americano pubblicò un secondo romanzo dal titolo "Gump and Co", sequel del primo fortunato libro. Specialmente negli Stati Uniti, Groom è noto anche per i suoi scritti che non si rifanno prettamente alla narrativa: sono celebri i suoi scritti sulla guerra civile americana e "Conversations with the Enem", sulla guerra del Vietnam, che nel 1984 è anche finito tra i finalisti del premio Pulitzer.