Il Castello di Romena a Pratovecchio, in Toscana, è uno dei luoghi che parteciperanno al 700° anniversario dantesco promosso da Poste Italiane.
in foto: Il Castello di Romena a Pratovecchio, in Toscana, è uno dei luoghi che parteciperanno al 700° anniversario dantesco promosso da Poste Italiane.

Pietravairano, Ariano del Polesine, Gradara: cosa c’entrano questi piccoli paesini sparsi in tutta Italia con Dante Alighieri? Ebbene, ognuno a modo suo è collegato alla vita o all'opera più famosa del Poeta, la Divina Commedia. A farci riscoprire il legame della poesia che ha dato forma alla nostra cultura è Poste Italiane: l’azienda ha da poco annunciato la sua partecipazione alle iniziative che si terranno per il 700° anniversario dalla morte di Dante, nel 2021. Come? Tornando a far parlare, appunto, queste piccole realtà.

Poste Italiane per i 700 anni dalla morte di Dante

La collaborazione di Poste Italiane all'anniversario dantesco del 2021 è stata annunciata lo scorso ottobre.
in foto: La collaborazione di Poste Italiane all’anniversario dantesco del 2021 è stata annunciata lo scorso ottobre.

“Dante Alighieri è probabilmente la figura culturale più importante per la storia del nostro Paese ed esprime ancor oggi, e probabilmente lo farà in futuro per l’intera Europa, un baluardo culturale che non ha pari”, ha affermato l’Amministratore Delegato Matteo Del Fante nella cerimonia di presentazione tenutasi presso il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali alla presenza di Dario Franceschini. “Dunque non potevamo non cogliere l’occasione di collaborare alle iniziative che il nostro Paese metterà in campo per ricordare la memoria e la rilevanza, oggi ancor più che mai attuale, di Dante”. E lo stesso ministro ha ricordato: “Dante è l’unità del Paese, Dante è la lingua, Dante è l’idea stessa di Italia. Grazie a Dante possiamo costruire qualcosa di cui abbiamo enormemente bisogno, che abbiamo svanito da tempo. Un grande orgoglio nazionale”.

Da Gradara a Pratovecchio: i luoghi di Dante

Il Castello di Gradara, leggendario luogo in cui si svolge la vicenda di Paolo e Francesca.
in foto: Il Castello di Gradara, leggendario luogo in cui si svolge la vicenda di Paolo e Francesca.

Ma in cosa consiste il progetto lanciato da Poste Italiane? Per tutto il 2021, in tutta Italia, avranno luogo tantissime iniziative dedicate a Dante Alighieri. Al fitto calendario che si prepara si aggiungeranno, grazie alla collaborazione dell’azienda, anche i Piccoli Comuni (quelli con meno di 5 mila abitanti) sparsi su tutto il territorio nazionale: dall’Abruzzo alla Sardegna, passando per il Lazio e, ovviamente, per la Toscana, ad oggi sono 70 i Comuni che hanno aderito all’iniziativa promossa per recuperare la memoria del legame, talvolta dimenticato, di Dante con i luoghi meno conosciuti della sua biografia artistica e sentimentale.

Sono stati selezionate 70 proposte dalle oltre 300 pervenute, ricostruendo così un itinerario ideale attraverso luoghi d’arte e di cultura legati in modo molto particolare alle vicende del Poeta o al viaggio ultramondano della Divina Commedia. Nella lista compare, ad esempio, Pietravairano, un piccolo Comune in provincia di Caserta: qui, sulle sponde del fiume Lete, le anime del Purgatorio si recano per lavare via le proprie colpe prima di ascendere al Paradiso e qui, in occasione del 700° anniversario dalla morte di Dante, verrà aperto un percorso naturalistico tematico.

Lunga la lista di iniziative artistiche e culturali promosse dai Piccoli Comuni: come accadrà ad Ariano nel Polesine, in provincia di Rovigo, il luogo secondo cui Dante contrasse la malaria che lo porterà alla morte, o a Villafranca in Lunigiana (Massa e Carrara), mitico luogo in cui nacque Corrado Malaspina di Villafranca, affascinante personaggio incontrato dal Poeta nell’VIII canto del Purgatorio. E ancora Gradara, nella provincia di Pesaro e Urbino, dove sorge il Castello che diede i natali alla famosissima leggenda d’amore di Paolo e Francesca, o il Castello di Romena a Pratovecchio (Arezzo), luogo a cui è legato un altro importante personaggio della Divina Commedia come Mastro Adamo da Brescia, protagonista del XXX Canto dell’Inferno.

Presenti anche la Calabria, con il Piccolo Comune di Cerenzia (Crotone), dove secondo alcune cronache Dante trascorse parte del suo esilio, e la Liguria, che con il comune di Neirone ci ricorda le vicende di papa Adriano V raccontate nel XIX Canto del Purgatorio. La lista è ancora lunga, dalla provincia di Siena (Casole d’Elsa) a quella di Varese (Agra), da Siracusa (Portopalo di Capo Passero) a Chieti (Monteodorisio e Civitella Messer Raimondo): non ci resta che attendere il 2021 per scoprire i segreti nascosti in questi luoghi affascinanti.