E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 12 febbraio il bando di concorso relativo all'ammissione, per titoli ed esami, di 66 Allievi Ufficiali della Guardia di Finanza destinati sia al Comparto Ordinario che a quello Aeronavale. I vincitori dovranno frequentare un corso triennale presso l'Accademia dell'Arma, ricevendo oltre al rimborso delle spese di viaggio per raggiungere la sede di quest'ultima anche una retribuzione per tutta la durata del percorso di formazione. Il termine ultimo per partecipare alle selezioni è fissato per il 15 marzo.

Requisiti di partecipazione

I posti a bando sono così ripartiti: 58 sono destinati al Comparto Ordinario e di questi uno è riservato ai candidati in possesso dell'attestato di Bilinguismo ed uno al coniuge o ai figli dei membri delle Forze Armate deceduti in servizio o per motivi lavorativi; 8 posti al Comparto Aeronavale di cui quattro specializzati nella sezione "pilota militare" e quattro in quella di "comandante di stazione ed unità navale".

Possono partecipare alle selezioni i candidati in possesso dei seguenti requisiti: un'età compresa tra i 17 ed i 22 anni; un diploma di istruzione secondaria; pieno possesso dei diritti civili e politici; che non siano stati destituiti da impiego presso la pubblica amministrazione; che non abbiano riportato condanne penali o siano stati sottoposti a misure di prevenzione; che non abbiano prestato servizio civile come obiettori di coscienza. Il concorso è inoltre aperto anche agli ispettori, ai sovraintendenti, agli appuntato ed ai finanzieri della Guardia di Finanza che: non hanno superato il 28° anno di età; non siano stati dispensati da precedente arruolamento nelle Forze Armate; non abbiano riportato nei due anni precedenti sanzioni disciplinari; non siano stati sospesi dall'impiego professionale o siano in aspettativa.

Iter selettivo

La domanda di partecipazione al concorso, da inviare entro le ore 12:00 del 15 marzo, va presentata esclusivamente online attraverso la procedura presente sulla pagina ufficiale. Il recruiting avverrà attraverso queste diverse fasi: un test preliminare a risposta multipla basato su quesiti matematici, logici e di cultura generale; una prova scritta incentrata su argomenti di attualità; accertamenti di idoneità fisica e psico-attitudinale; valutazione dei titoli; esame orale ed una verifica facoltativa sulla conoscenza della lingua inglese ed i sistemi informatici; riscontro dell'abilità al pilotaggio per chi concorre nei posti riservati alla specializzazione "pilota militare".