215 CONDIVISIONI
6 Agosto 2017
12:42

Viene assunta a 69 anni: una docente palermitana ottiene una cattedra alla soglia della pensione

Una donna di 69 anni, Bernarda di Miceli, è stata assunta all’età di 69 anni: non può ancora andare in pensione perché non ha raggiunto i 20 anni di contributi.
A cura di Annalisa Cangemi
215 CONDIVISIONI

Meglio che tardi che mai: alla soglia dei 70 anni ottiene la cattedra. Ha aspettato una vita una docente di Palermo di 69 anni, Bernarda Di Miceli, ma ieri è arrivata la notizia della sua assunzione a tempo indeterminato. La convocazione è arrivata dall'ufficio scolastico provinciale. Anni di supplenze, e finalmente andrà ad insegnare all'istituto tecnico economico per il turismo Pio La Torre a Palermo. Farà il compleanno il prossimo 14 febbraio, ma non avendo ancora raggiunto i 20 anni di contributi versati è diventata insegnante di ruolo. Non si sa ancora quanto potrà  lavorare, visto che per legge dovrebbe andare in pensione a 66 anni e 7 mesi. Ma si può chiedere una proroga del servizio per raggiungere la soglia di contributi necessaria: si può insegnare fino a 70 anni e 7 mesi. Ma la decisione spetterà comunque a Bernarda Di Miceli, che appartiene a quei pochi insegnanti siciliani che sono stati assunti di ruolo. Quest'anno infatti solo il 5% dei docenti siciliani ha ricevuto la convocazione: solo 2.502 assunzioni su 51.774 totali.

215 CONDIVISIONI
Si diploma e sale in cattedra in pochi mesi, Giovanni diventa docente a 19 anni
Si diploma e sale in cattedra in pochi mesi, Giovanni diventa docente a 19 anni
Prof a 20 anni, la storia di Giovanni, dalla maturità dritto alla cattedra: è il più giovane d'Italia
Prof a 20 anni, la storia di Giovanni, dalla maturità dritto alla cattedra: è il più giovane d'Italia
Pierpaolo, insegnante a 21 anni. "A scuola mi dissero: al massimo potrai chiedere l'elemosina"
Pierpaolo, insegnante a 21 anni. "A scuola mi dissero: al massimo potrai chiedere l'elemosina"
53.446 di Carmine Benincasa
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni