Tragedia a Verona: Swami Codognola, studentessa di 17 anni, è morta mentre si trovava in vacanza in Grecia con la mamma Michela Zanolli e il suo compagno Luca per una malattia fulminante che l'ha stroncata nel giro di soli 3 giorni. La famiglia si trovava a Naxos, l'isola dell'Egeo che avevano deciso di raggiungere per qualche giorno di relax dopo la fine della scuola, quando si è verificato il dramma. La ragazza venerdì scorso ha cominciato a stare male, con febbre alta e contrazioni muscolari. Si è subito pensato ad un colpo di sole o una puntura di insetto, ma, peggiorando velocemente le sue condizioni, è stata trasferita al pronto soccorso. Nel frattempo, sul suo corpo sono apparse anche delle grosse macchie rosse, così i medici dell'ospedale locale hanno deciso di trasferire la paziente tramite elisoccorso ad Atene. Arrivata qui lunedì, dopo poco è entrata in coma ed è deceduta. Ancora ignote le cause, ma non si esclude che possa essersi trattato di meningite o di choc anafilattico dovuto alla puntura di un insetto o di un pesce.

Swami, che in lingua indiana significa amore, frequentava la prima G del liceo classico Scipione Maffei e abitava alternando i periodi, con mamma e papà Paolo, ex portiere del Chievo a San Giovanni Lupatoto. Tanti i messaggi di cordoglio apparsi sui social network per ricordarla, in particolare quello della Pallavolo Antares. "Oggi tutta la ASD pallavolo Antares piange una sua ex atleta che non c'è più. Ieri è mancata improvvisamente, durante una vacanza in Grecia, Swami Codognola, 2002, che ha fatto parte delle nostre Under14 e U16 Poi, gli studi classici al Maffei l'hanno convinta a dedicarsi esclusivamente a quelli. Noi vogliamo ricordarla in palestra, sorridente mentre schiaccia un pallone. Alla famiglia di Swami le più sentite condoglianze di tutta ASD Pallavolo Antares Verona", si legge. Sulla vicenda è intervenuto anche il preside della scuola superiore di Swami, Roberto Fattore, che ha dichiarato, come si legge in una nota pubblicata sul sito internet dell'istituto: "Abbiamo appreso la terribile notizia della morte della nostra cara studentessa Swami Codognola: ne siamo tutti sconvolti, profondamente turbati e interrogati, increduli, incapaci di tenere assieme la bellezza e la vitalità, della sua giovinezza con la dimensione oscura della morte". Sul sito del Chievo, il presidente Luca Campedelli ha espresso al padre Paolo e alla madre Michela "le più profonde condoglianze da parte di tutta la società.