4.342 CONDIVISIONI
13 Giugno 2022
09:58

“Ucciso da amore per volo, ora sarà dura”: l’ultima dedica della fidanzata del pilota Corrado Levorin

Sarà l’esame autoptico a rivelare dettagli su quanto accaduto nella giornata di giovedì 9 giugno, quando un elicottero Agusta partito dall’aeroporto di Tassignano, a Lucca, è scomparso da ogni radar. Il velivolo è stato ritrovato nel Rio Lama, un torrente nell’Appennino Reggiano. Nello schianto sono morti i 6 passeggeri e il pilota Corrado Levorin. “Sarà dura senza di te” ha scritto la fidanzata sui social.
A cura di Gabriella Mazzeo
4.342 CONDIVISIONI
foto da Facebook
foto da Facebook

"Ciao amore mio, questa foto è stata scattata quando mi hai portato a volare la prima volta. Hai da subito messo in chiaro il tuo amore per l'elicottero e alla fine questa passione ti ha portato via da me". Lo ha scritto Maria Elisa Delle Fave, fidanzata del pilota 33enne Corrado Levorin, trovato morto nella giornata di sabato nel Modenese in seguito alla scomparsa dell'elicottero Agusta avvenuta il 9 giugno.

Il pilota 33enne di Polverara (Padova) stava portando a Resana sei manager stranieri quando il velivolo, per cause ancora da accertare, è precipitato.

Sarà l'esame autoptico sui corpi delle 7 vittime a rivelare dettagli importanti su quanto accaduto giovedì scorso, quando l'elicottero è scomparso da ogni radar. I cadaveri sono stati trasferiti all'obitorio di Modena mentre l'Agenzia nazionale per la sicurezza del volo ha aperto un'inchiesta sull'accaduto.

Da capire infatti perché non sia stato lanciato alcun segnale di emergenza tramite gps. Si indaga anche sulla mancata attivazione del crash elt (Emergency locator transmitter) al momento dell'impatto. Secondo Avio srl, proprietaria del mezzo, l'antenna è stata tranciata nello schianto.

Quello che è certo è che Corrado Levorin era un pilota esperto, pronto ad affrontare eventuali emergenze in volo. "Sei stato un uomo speciale, una persona unica. Tutti quelli che ti hanno conosciuto sanno quanto fossi eccezionale – ha scritto sulla sua pagina Facebook la fidanzata di Levorin -. Sarà difficilissimo andare avanti senza le tue coccole e le tue carezze. Sarai per sempre nel mio cuore.

Accompagnami come hai sempre fatto in questi fantastici anni insieme". Il 33enne e la giovane compagna vivevano insieme a Padova, ma progettavano di trasferirsi a Thiene, in provincia di Vicenza.

L'incidente in volo

L'elicottero sul quale viaggiavano i 7 era di proprietà della Avio Helicopters Srl di Thiene. Il velivolo era partito due giorni prima dell'incidente dall'aeroporto di Tassignano, a Lucca, ed è stato poi individuato dai soccorritori nel Rio Lama, un torrente nell'Appennino reggiano sotto il monte Cusna.

I contorni della vicenda non sono ancora chiari. La procura di Reggio Emilia ha aperto un fascicolo per omicidio e disastro colposo a carico di ignoti. Al vaglio del pm Marco Marano c'è anche il video girato a bordo pochi attimi prima dello schianto.

4.342 CONDIVISIONI
Due piloti si addormentano in volo e mancano l'atterraggio in aeroporto: svegliati dall'allarme
Due piloti si addormentano in volo e mancano l'atterraggio in aeroporto: svegliati dall'allarme
Valentina Giunta, il figlio e l’amore per il padre detenuto: chi era la donna uccisa a Catania
Valentina Giunta, il figlio e l’amore per il padre detenuto: chi era la donna uccisa a Catania
L’ultimo saluto alle sorelle uccise dal treno a Riccione:
L’ultimo saluto alle sorelle uccise dal treno a Riccione: "Non ci lasceremo sbriciolare dal dolore"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni