Una scossa di terremoto ha colpito la Slovenia nelle scorse ore a poche decine di chilometri dal confine con l'Italia. Il movimento tellurico è stato registrato dai sismografi nella prima mattinata di martedì, poco prima delle 9. Secondo la Protezione Civile della Regione Friuli Venezia Giulia l'intensità è stata pari a magnitudo 3.1 della scala Richter mentre secondo i rilievi del nostro istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, il terremoto ha avuto intensità pari a magnitudo 3. L'epicentro del fenomeno sismico, registrato precisamente alle ore  8:54 di martedì, è stato localizzato nei pressi della città di Ziri, nel nord-ovest della Slovenia, a 26 km a ovest della capitale Lubiana, con coordinate geografiche (lat, lon) 46.09, 14.22.

L'epicentro è a circa 45 chilometri a Sud-Est di Drenchia, piccolissimo comune italiano sparso in provincia di Udine e al confine con la Slovenia. L'ipocentro del terremoto, invece, secondo la Protezione Civile della Regione Friuli Venezia Giulia, è stato localizzato a circa 18 chilometri di profondità, secondo l'Ingv a una profondità di circa 9 chilometri. Secondo i media locali, il terremoto è stato distintamente avvertito dalla popolazione locale. Al momento comunque non vengono segnalati danni a persone o cose.