99 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Omicidio Altavilla Milicia a Palermo

Strage di Altavilla Milicia, il santone citato dal padre killer: “Mai conosciuto, lo avremmo aiutato”

Il sedicente pastore evangelico e guaritore di Bari Roberto Amatulli era stato citato più volte dal padre killer della strage di Altavilla Milicia sui profili social. L’uomo però ha rigettato ogni legame con il protagonista della strage: “Mai conosciuto”.
A cura di Antonio Palma
99 CONDIVISIONI
Giovanni Barreca
Giovanni Barreca
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

"Non conosco questo uomo. A noi dispiace per quello che è successo. Anzi avremmo voluto aiutare questa persona", così Roberto Amatulli, il santone citato più volte dal padre killer della strage di Altavilla Milicia, ha rigetto ogni legame con il protagonista della strage in famiglia nel Palermitano. Amatulli, che non è mai stato indagato nella vicenda, era stato più volte citato sul suo profilo Facebook da Giovanni Barreca, l'uomo reo confesso dell'omicidio della moglie Antonella Salamone e dei due figli piccoli di 15 e 5 anni Emanuel e Kevin.

Il sedicente pastore evangelico di Bari, ex parrucchiere che si definisce “ministro di Cristo Gesù ripieno dello Spirito Santo”, ha preso posizione dopo le voci su un possibile collegamento con il killer, ribadendo non solo la sua totale estraneità ai fatti, ma sottolineando anche di non aver mai conosciuto Giovanni Barreca. "Non ha mai partecipato ad alcuna diretta assolutamente. Non conosco questo uomo" ha detto Amatulli in diretta facebook sullo stesso canale social dove diffonde video delle sue presunte guarigioni.

Roberto Amatulli
Roberto Amatulli

Barreca, che ha affermato ai carabinieri di aver ucciso la moglie e i due figli maschi un rito di purificazione dal demonio perché riteneva fossero posseduti da Satana, aveva condiviso su Facebook alcuni video di Amatulli riferiti proprio a casi di presunti esorcismi. "Tanti sono i casi di recupero dove stiamo portando il bene. Questo uomo non ha mai avuto a che fare con noi, non ci seguiva per niente e non lo conosciamo assolutamente. Non conosco la storia di questa persona" ha sottolineato però Amatulli . "Ci sono persona che condividono cose evangeliche ma non sono evangeliche" ha insistito.

Su quest'ultimo punto anche il pastore evangelico che era stato più vicino alla famiglia Barreca ha sostenuto che l'uomo si era allontanato dalla comunità religiosa locale. "Il Giovanni che ho conosciuto io era una persona saggia e timorata di Dio e non avrebbe mai fatto del male nemmeno a una mosca, figuriamoci alla sua famiglia” ha dichiarato infatti Cristian Violante, aggiungendo: "Diffidate dai falsi pastori e da chi predica violenza. Non prendetevela con tutti gli evangelici, perché queste persone non sono evangeliche, ma membri di una setta satanica che si spacciano per evangelisti, e non facciamo altro che piangere insieme alla mia famiglia, perché li volevamo bene, questo dolore non ci passerà così facilmente".

Secondo gli inquirenti, Barreca sarebbe stato coinvolto da una coppia di coniugi fanatici religiosi che lo avrebbero convinto a uccidere i familiari per liberare la casa da presenze demoniache e poi avrebbero partecipato materialmente ai delitti. I due, che si professano innocenti, sono stati arrestati come presunti complici del muratore di Altavilla Milicia.

99 CONDIVISIONI
83 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views