3.661 CONDIVISIONI
8 Febbraio 2022
18:36

“Sono il fattorino, devo consegnare la pizza”: così poliziotto salva 34enne dalle botte del compagno

Un poliziotto ha finto di dover consegnare la pizza per raggiungere casa di una 34enne e salvarla dalle botte del compagno: è accaduto a Firenze. L’uomo aveva aggredito anche il figlio piccolo.
A cura di Gabriella Mazzeo
3.661 CONDIVISIONI
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Ha finto di essere il fattorino impegnato nella consegna delle pizze per poter raggiungere casa di una 34enne sottoposta a maltrattamenti dal marito e soccorrerla. La vicenda è accaduta nella giornata di ieri 7 febbraio a Firenze. La donna di 34 anni è stata picchiata dal compagno che si è poi avventato sul figlio più piccolo che piangeva. A quel punto la donna ha cercato di contattare le forze dell'ordine, ma presa dal panico non è riuscita a chiedere aiuto, fornendo solo un indirizzo di casa sbagliato.

I poliziotti però si sono accorti della situazione di pericolo e così hanno richiamato la donna. L'operatore ha finto di essere il fattorino per la consegna delle pizze a domicilio e ha chiesto nuovamente l'indirizzo dell'abitazione. La 34enne è quindi riuscita a riferire l'indirizzo giusto e ha aspettato che l'agente arrivasse sul luogo dell'aggressione. Le forze dell'ordine hanno bloccato il compagno della donna e hanno fornito assistenza a lei e ai suoi bambini. Dal 2019 era costretta a subire i maltrattamenti del marito, anche quando aveva scoperto di essere incinta.

Secondo quanto da lei raccontato, l'uomo la picchiava anche davanti ai figli piccoli. La 34enne era inoltre costretta a restare in casa a causa della gelosia di lui: poteva uscire solo 15 minuti al giorno per accompagnare il figlio più grande a scuola. Nella serata di ieri, durante l'ultima aggressione prima dell'intervento delle forze dell'ordine, il figlio più piccolo è stato colpito con un pugno dal padre, infastidito dal suo pianto. Proprio questo ha spinto la 34enne a denunciare: non si era mai rivolta alle forze dell'ordine prima per paura di ritorsioni. L'uomo più volte le aveva anche spento sigarette addosso davanti ai figli piccoli. La donna e i due bimbi sono stati affidati alle cure degli agenti intervenuti.

3.661 CONDIVISIONI
”Andrea Bonafede era minacciato, aveva paura”, così l'ex compagna del prestanome di Messina Denaro
”Andrea Bonafede era minacciato, aveva paura”, così l'ex compagna del prestanome di Messina Denaro
Vicenza, paura all'alba: auto finisce rovesciata nel canale con 4 soldati americani a bordo
Vicenza, paura all'alba: auto finisce rovesciata nel canale con 4 soldati americani a bordo
Invece della madre trova i resti di un defunto moldavo nell'urna: la denuncia di un medico romano
Invece della madre trova i resti di un defunto moldavo nell'urna: la denuncia di un medico romano
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni