26 Agosto 2021
11:25

Scuola e Covid, come funzionerà la super app per controllare il Green pass dei professori

Come funziona la piattaforma a cui sta lavorando il Ministero dell’istruzione insieme a presidi e Garante della Privacy per controllare il Green pass dei professori e del personale scolastico al rientro in aula a settembre: “Uno strumento semplice e facile che permetta ai dirigenti scolastici tutte le mattine di controllare chi ha disco il verde e chi il disco rosso per entrare in classe”.
A cura di Ida Artiaco

Una piattaforma per controllare in maniera veloce ed efficiente il Green pass dei professori e del personale scolastico. Il ministero dell'Istruzione è al lavoro per la realizzazione di una sorta di super app che dovrebbe essere messa a disposizione dei presidi e gestita dal personale di segreteria in vista dell'inizio della scuola e del ritorno alla didattica in presenza. Il funzionamento dovrebbe essere molto semplice: accanto allo stato della certificazione verde di ciascun docente comparirà per l'appunto il verde per chi ha la certificazione valida e il rosso per chi invece non è in regola. In questo modo, verrà eliminato il controllo manuale uno per uno, dal momento che l'app conterrà già i dati in automatico confermati attraverso i riscontri fatti dalle Asl. I dirigenti scolastici potranno così verificare che chi non ha il documento sanitario non entri in classe e provveda a fare il tampone al più presto. In caso contrario, scatta la procedura per la sospensione — al quinto giorno di semaforo rosso — dal lavoro e dallo stipendio.

L'operazione necessiterà anche di una modifica normativa che con molta probabilità avverrà in sede di conversione del decreto che istituisce il Green pass, ma conferme su questo punto arriveranno solo nei prossimi giorni. In attesa che il Garante si pronunci su questa soluzione, il rispetto della privacy dovrebbe essere garantito perché la piattaforma in questione rende visibili soltanto i dati della validità istantanea del Green pass e non fornisce altri dati al preside che è il datore di lavoro del personale scolastico, come già chiesto dallo stesso Garante, che ieri si era già espresso circa l’impossibilità di fornire le liste del personale che non si è vaccinato. "Non è consentita la verifica diretta delle scelte vaccinali – ha detto – e della condizione sanitaria da parte dei dirigenti scolastici: devono limitarsi a verificare il possesso di una certificazione valida". Per quanto riguarda i tempi della app, il Ministro Bianchi, intervenendo questa mattina a Morning News su canale 5, ha fatto sapere che sarà disponibile da "quando i ragazzi saranno a scuola".

Sempre il ministro Bianchi ha anche aggiunto che "c'è un forte aumento dei vaccinati in questi ultimi giorni tra il personale scolastico", che avrebbe superato il 90%. "Chi ha il vaccino o il Green pass va' a scuola, gli altri verranno sospesi. Il tampone lo faremo al personale solo secondo le indicazioni delle autorità sanitarie. Il tampone non è un sostituito del vaccino ma semplicemente un atto di tracciamento", ha precisato il ministro, che ha anche ribadito come il mondo della scuola sia pronto ormai per la ripartenza in presenza a settembre. Favorevoli alla piattaforma si sono detti gli stessi presidi. "Non si tratterebbe di un lettore ma di un collegamento telematico con la banca dei Green pass. Se questo fosse possibile staremmo andando nella direzione da noi richiesta", ha spiegato il presidente nazionale Anp Antonello Giannelli.

Il governo vuole che siano le famiglie a controllare il green pass di colf e badanti
Il governo vuole che siano le famiglie a controllare il green pass di colf e badanti
Arriva l'app per il controllo del Green Pass a lavoro: ecco come funzionerà
Arriva l'app per il controllo del Green Pass a lavoro: ecco come funzionerà
Green Pass obbligatorio sul lavoro, in arrivo un'app per velocizzare i controlli in azienda
Green Pass obbligatorio sul lavoro, in arrivo un'app per velocizzare i controlli in azienda
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni