Ultime notizie sulla scomparsa di Denise Pipitone
26 Maggio 2021
23:12

Scomparsa Denise, i dubbi su Giuseppe Della Chiave: “Lo zio testimone sordo fu condizionato?”

La trasmissione di Rai 3 Chi l’ha Visto? sulla figura di Giuseppe Della Chiave e il suo presunto coinvolgimento nella scomparsa di Denise Pipitone da Mazara del Vallo: “Il testimone sordo, suo zio Battista Della Chiave, fu condizionato? Giuseppe conosceva Anna Corona? Cosa c’entra il ristorante Il Veliero in questa storia?”.
A cura di Ida Artiaco
Il giornalista di Chi l’ha visto? che intervista Giuseppe Della Chiave
Il giornalista di Chi l’ha visto? che intervista Giuseppe Della Chiave
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Ultime notizie sulla scomparsa di Denise Pipitone

Che legame c'era tra Anna Corona e Giuseppe Della Chiave? Era lui a cui lo zio Battista si riferiva in relazione alla scomparsa di Denise Pipitone? A queste domande ha cercato di rispondere la trasmissione di Rai 3 Chi l'ha visto? che questa sera ha realizzato una ricostruzione di quanto successo qualche anno fa quando proprio Battista, testimone sordomuto, oggi deceduto, aveva rivelato di aver visto la piccola ben 9 anni prima in un capannone di Mazara del Vallo in braccio al giovane intento a fare una telefonata. La testimonianza di Della Chiave, raccolta dall’avvocato Giacomo Frazzitta, era stata contestata dai suoi familiari che avevano sostenuto come l’uomo non conoscesse il linguaggio dei segni. Davanti ai magistrati, con l'ausilio di un consulente, il testimone si era avvalso della facoltà di non rispondere. Ma cosa sarebbe successo in realtà?

La presunta conoscenza di Giuseppe e Anna Corona

Giuseppe Della Chiave ha sempre dichiarato di non conoscere Anna Corona, ex moglie di Pietro Pulizzi, papà biologico di Denise, e mamma di Jessica, la sorellastra già processata e assolta in via definitiva dall'accusa di sequestro di persona. Interrogato il 5 marzo del 2013, ricorda Chi l'ha visto?, conferma di non conoscere la donna. Giuseppe afferma anche che il giorno della scomparsa di Denise lavorava per il ristorante "Il Veliero" di Mazara del Vallo, di cui era cuoco e socio. Ma alcuni colleghi lo smentiscono, affermando che il giorno di chiusura era il mercoledì. E il primo settembre 2004 era proprio un mercoledì. Non solo. Sempre alcuni colleghi rivelano che Anna Corona è stata vista spesso con le figlie in quel ristorante e che addirittura nel 2003 la donna aveva lavorato come lavapiatti nello stesso locale in cui Della Chiave faceva il cuoco. Infine, Pietro Pulizzi riferisce che i suoi suoceri, quando era sposato ancora con Anna Corona, abitavano sullo stesso pianerottolo di Della Chiave.

Battista e la testimonianza su Peppe/Pino

"Il testimone sordo fu condizionato?", si chiede la trasmissione di Rai 3 mentre ripercorre la testimonianza di Battista Della Chiave. Giuseppe dice che lo zio non si fa capire. Quando quest'ultimo parla con l'interprete per rilasciare la sua dichiarazione si riferisce ad un certo "Peppe". Il nipote, Giuseppe, è chiamato da tutti Pino, ma quando gli viene chiesto dai magistrati di indicare la persona che ha preso Denise non esita ad indicare proprio il nipote. Da alcune intercettazioni emerge anche come Battista sia stato sottoposto a pressioni nel tentativo di convincerlo a non deporre o addirittura a dire il falso. Ciò che è certo è che in tribunale per l’incidente probatorio, chiesto proprio per cristallizzare la sua testimonianza, Battista viene lasciato insieme al nipote, all’epoca indagato, e come interprete viene scelto il figlio, cugino dell'indagato. L'11 giugno del 2013 Battista avrebbe potuto dire che si era sbagliato o che quello che andava raccontando era un ricordo legato alla sua infanzia, come sostenevano i suoi familiari, ma alla fine, si avvale della facoltà di non rispondere e il suo fascicolo viene archiviato.

Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni