27 Ottobre 2017
07:45

Sciopero trasporti, venerdì nero per i viaggiatori: si fermano bus, metro, aerei e treni

Lo sciopero nazionale dei trasporti indetto dai sindacati di base è stato limitato dal Ministero a sole 4 ore ma interesserà tutti i settori del comparto: dai bus ai treni, dagli aerei alle navi.
A cura di Antonio Palma

Sarà un giornata molto difficile  oggi per chi è costretto a spostarsi con i mezzi pubblici sia a livello nazionale che locale. Venerdì 27 ottobre infatti è la giornata del tanto atteso sciopero dei trasporti che porterà ad astensioni dal lavoro a raffica proclamati in tutti i settori del comparto anche se in diverse modalità e orari. Si fermeranno infatti  bus, metro, aerei, treni e navi con inevitabili conseguenze su pendolari e viaggiatori. I disagi più intensi sono previsti nel corso della mattinata quando i mezzi di trasporto potrebbero essere cancellati ma ritardi notevoli potrebbero dilungarsi anche oltre, secondo orari e modalità che cambiano a seconda delle città e dei settori interessati.

In realtà i disagi potevano essere anche maggiori visto che inizialmente in alcuni comparti la durata dello sciopero, indetto dal sindacato di base Cub (Confederazione Unitaria di Base) insieme ad altre sigle come Sgb, UsI-Cobas, Usi-Ait e Slai Cobas, doveva durare 24 ore, tra le 21 di giovedì alle 21 di venerdì. L'intervento del Ministero dei trasporti, che  con un’ordinanza ha imposto uno stop di sole 4 ore per "evitare un pregiudizio grave ed irreparabile al diritto di libera circolazione", ha  limitato le conseguenze dell'agitazione sindacale proclamata per protestare tra le altre cose “contro il liberismo, le privatizzazioni, le liberalizzazioni”.

Per  quanto riguarda i treni, lo stop è previsto dalle ore 9 alle 13. Le ripercussioni maggiori ci saranno sul trasporto ferroviario regionale visto che Trenitalia ha comunicato che le Frecce non subiranno ritardi o cancellazioni mentre per tutti gli altri collegamenti a lunga percorrenza si prevedono ripercussioni molto limitate. Coinvolti anche i treni Italo, ma nell'orario di sciopero circoleranno comunque i treni garantiti. Anche Trenord ha specificato che le fasce più frequentate dai pendolari saranno garantite e che viaggeranno i treni in partenza entro le 9.01 con arrivo previsto entro le 10. Analoghe difficoltà ci saranno anche per chi usufruisce del trasporto marittimo e per gli aerei. I lavoratori degli Aeroporti della Regione Lombardia si fermeranno ad esempio  dalle 10 alle 14 con conseguenti cancellazioni e ritardi sui voli

I disagi più pesanti ci potrebbero essere per il trasporto pubblico locale sia su gomma che su ferro che generalemente nella fascia 9-13 vedrà lo stop di bus, tram e metro. Anche qui è prevista la fascia oraria di garanzia di pieno servizio per i pendolari ma nel resto della giornata spostarsi in città sarà difficile. A Roma, ad esempio lo sciopero interesserà tutti i mezzi pubblici dalle 9 alle 13. A Torino, lo sciopero dei lavoratori sarà invece dalle 15 alle 19 per i mezzi di superficie e dalle 16 alle 20 per la linea della metropolitana, mentre per  i collegamenti extraurbani dalle 10.30 alle 14.30. A Milano potrebbero esserci ripercussioni per i mezzi di superficie e nelle linee della metropolitana tra le 9 e le 13.

Sciopero dei mezzi oggi 13 gennaio, treni e bus a rischio: orari e regioni interessate
Sciopero dei mezzi oggi 13 gennaio, treni e bus a rischio: orari e regioni interessate
Biglietti di bus e metro in aumento in tutta Italia: da Roma a Milano, le tariffe nel 2023
Biglietti di bus e metro in aumento in tutta Italia: da Roma a Milano, le tariffe nel 2023
Oroscopo del 10 gennaio 2023
Oroscopo del 10 gennaio 2023
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni