214 CONDIVISIONI
19 Novembre 2021
12:47

Salve migliaia di api rimaste sepolte 50 giorni sotto la cenere del vulcano alle Canarie

Migliaia di api sopravvissute alla cenere lavica del Cumbre Vieja sull’isola di La Palma, alle Canarie. È questo il piccolo miracolo avvenuto grazie al salvataggio della Guardia Civil che ha disotterrato le api rimaste coperte per 50 giorni.
A cura di Chiara Ammendola
214 CONDIVISIONI

Un salvataggio da record quello effettuato dalla Guardia Civil alle Canarie che sull'Isola di La Palma ha portato in salvo migliaia di api rimaste sepolte sotto la cenere del vulcano  Cumbre Vieja la cui eruzione ha per settimane devastato l'ecosistema danneggiando flora e fauna. Le api, tutte appartenenti a un apicoltore locale e appartenenti a cinque alveari diversi, sono state travolte dalla cenere vulcanica che le ha completamente avvolte per oltre 50 giorni: è questo infatti il tempo che hanno dovuto attendere prima di essere salvate dai volontari della Guardia Civil e dell’Unità di Emergenza Militare che hanno raggiunto la zona in cui erano ubicate.

E così lo scorso weekend i cinque alveari sono stati portati in salvo dopo aver trascorso decine e decine di giorni sotto la cenere. Un intervento non facile visto che tre alveari su cinque erano visibili mentre gli altri erano praticamente sommersi:gli agenti hanno dovuto scavare a lungo per recuperarli, facendo attenzione a non farsi pungere dalle api. Un "piccolo miracolo" per l'apicoltore che ha così visto le api tornare a casa, tutte tranne una: un sesto alveare infatti, probabilmente già indebolito, non è riuscito a sopravvivere. Gli alveari possono ospitare, singolarmente, tra i 30mila e i 40mila esemplari in primavera. Secondo Elías González le api sono sopravvissute perché a travolgerle sono stati principalmente piccoli lapilli, che lasciavano passare quindi un po’ d’aria, inoltre le api avevano ancora il miele estivo che il proprietario degli alveari non aveva rimosso, cosa che ha permesso loro di non morire di fame.

214 CONDIVISIONI
Liberano due cani rimasti sepolti sotto terra: tutta l'emozione dei vigili del fuoco
Liberano due cani rimasti sepolti sotto terra: tutta l'emozione dei vigili del fuoco
19 di MatSpa
Tonga non esiste più: l'eruzione ricopre l'isola di cenere, silenzio dal giorno dello tsunami
Tonga non esiste più: l'eruzione ricopre l'isola di cenere, silenzio dal giorno dello tsunami
Tsunami a Tonga dopo l'eruzione del vulcano Hunga: onde anomale e pioggia di cenere sulla capitale
Tsunami a Tonga dopo l'eruzione del vulcano Hunga: onde anomale e pioggia di cenere sulla capitale
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni