Sono gravi le condizioni di una bimba di un anno, che ieri mattina ha avuto un malore mentre si trovava al mare in Salento, a Spiaggiabella, con la famiglia proveniente da Pordenone. Il padre la teneva in braccio quando improvvisamente la piccola ha perso i sensi. Immediata la richiesta di soccorso.

Sul posto sono intervenuti un medico ed un infermiere assieme a due bagnini del lido Kalù. Sono state praticate le manovre di rianimazione e la bimba è stata poi trasportata all'ospedale Vito Fazzi di Lecce, ed è arrivata in lacrime al Pronto Soccorso. Lì è stata subito visitata da un pediatra e da un rianimatore. Doveva essere trasferita al Bambin Gesù di Roma in elisoccorso, ma le sue condizioni si sono aggravate, e non è stato possibile sottoporla a uno spostamento così lungo: è stata quindi portata al Policlinico di Bari. Sembra che la tac abbia rilevato un'emorragia cerebrale.

Ora la piccola è ricoverata in prognosi riservata. Secondo i primi accertamenti la bimba aveva una malformazione congenita, proprio per questo motivo si suppone che l'emorragia cerebrale sia stata causata da un aneurisma. Nella mattinata, nello stesso lido, è stato soccorso un 50enne cardiopatico che si è sentito male dopo aver assistito a tutta la scena. Il 50enne è in ripresa.