Covid 19
12 Gennaio 2022
17:35

Quanti morti sono stati evitati grazie ai vaccini anti Covid negli Usa

Secondo uno studio dalla York University di Toronto e dell’Università di Yale negli Stati Uniti grazie alla campagna vaccinale si sono evitati oltre 240mila decessi e un milione di potenziali decessi.
A cura di Davide Falcioni
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Che la campagna di vaccinazione contro il Covid-19 abbia abbattuto i decessi è un dato di fatto incontrovertibile. Lo dimostrano i dati degli ultimi mesi, che dimostrano come a sviluppare la malattia grave siano prevalentemente i No Vax. Ma quante vite hanno salvato i vaccini? A fare una stima è uno studio condotto dalla York University di Toronto, insieme all'Università di Yale, pubblicato su Jama Network: secondo questa ricerca negli Stati Uniti grazie alla campagna vaccinale si sono evitati oltre 240mila decessi e un milione di potenziali decessi.

Negli USA il Covid-19 ha causato più di 745 mila morti. Tuttavia, secondo quanto emerso dallo studio, il prezzo sarebbe stato più alto senza il rapido sviluppo e la diffusione di vaccini. A partire da ottobre 2021, il 69% di 258 milioni di adulti statunitensi era completamente vaccinato. Molti studi clinici randomizzati hanno già accertato l'efficacia a livello individuale dei vaccini autorizzati contro il ceppo originario, che supera il 90% nella prevenzione di malattie sintomatiche e gravi. L'efficacia a livello di popolazione della campagna di vaccinazione negli Stati Uniti, in termini di associazione con la riduzione delle infezioni, dei ricoveri e dei decessi, non era però stata altrettanto documentata, così i ricercatori Usa lo hanno valutato utilizzando un modello di simulazione.

Tale modello analitico decisionale aderisce al Consolidated Health Economic Evaluation Reporting e tiene conto delle varianti Alfa, Gamma e Delta; oltre al ceppo originale è stato infatti calibrato e adattato all'incidenza segnalata a livello nazionale dal 1 ottobre 2020 al 30 giugno 2021 con i dati demografici statunitensi e i rischi specifici per età di esiti gravi di Covid-19. "Il nostro modello analitico – spiegano gli scienziati – ha suggerito che il programma di vaccinazione statunitense Covid-19 era associato a riduzione di quasi la metà del totale dei ricoveri e dei decessi nei primi sei mesi del 2021. Quantificare l'impatto sulla popolazione della vaccinazione Covid-19 può dare informazioni preziose per il proseguimento della campagna vaccinale. Mentre continuano ad emergere nuove varianti di SARS-CoV-2, proseguire l'impegno per l'accesso al vaccino, in particolare tra i gruppi svantaggiati e nelle contee con una bassa copertura vaccinale, sarà fondamentale per prevenire casi evitabili di Covid-19 e portare la pandemia al termine", concludono i ricercatori.

31081 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni