Sono 14.334 le vaccinazioni anti Covid effettuate sinora in Italia. L'aggiornamento (alle 13:34 di oggi) è pubblicato quotidianamente sul sito del Governo, nella sezione del Commissario all'emergenza e disponibile nel report del sito del dicastero. Le vaccinazioni hanno sinora riguardato 12.953 operatori sanitari e sociosanitari, 754 unità di personale non sanitario e 617 ospiti di strutture residenziali. A guidare la classifica il Lazio con 2.676 somministrazioni, seguito da Piemonte con 1.583 e Lombardia con 1.545. In coda Molise (50) e Valle d'Aosta (20).. La fascia d'età più vaccinata al momento è quella fra i 50 e i 59 anni.

Piano vaccini entra in Fase 1

Il piano nazionale per il vaccino è ormai entrato nella cosiddetta ‘Fase 1', quella cioè che prevede la somministrazione delle dosi agli operatori sanitari e sociosanitari e a personale e ospiti delle residenze per anziani, una platea di circa 2 milioni di persone. Ieri sono arrivati in 10 aeroporti italiani gli aerei Dhl con le 469.950 dosi di vaccino Pfizer che in queste ore stanno raggiungendo i 203 siti di somministrazione sparsi in giro per lo Stivale. In molti casi il vaccino è già arrivato ed alcune strutture hanno anche cominciato la somministrazione.

Dosi Pfizer e Moderna in Italia, attesa per AstraZeneca

Sarà quindi, di fatto, la prima vera tappa di vaccinazione ‘di massa', che potrebbe anche subire un'accelerata con l'acquisizione – annunciata dal presidente del Consiglio Superiore di Sanità, Franco Locatelli – di dosi aggiuntive da Pfizer e Moderna. Una decisione maturata in seguito allo slittamento dei tempi per l'approvazione da parte dell'Ema del vaccino di Oxford-AstraZeneca su cui l'Italia aveva puntato molto. "Al momento – ha tenuto a sottolineare Locatelli – non c'è alcun segnale di allarme in merito ad un allungamento dei tempi per la campagna vaccinale anti-Covid in Italia".