814 CONDIVISIONI
Covid 19
3 Gennaio 2022
15:16

Quando fare la terza dose di vaccino dopo aver avuto il Covid

A partire dal 10 gennaio anche coloro che sono guariti dal Covid possono ricevere la terza dose di vaccino (booster) dopo 4 mesi dalla diagnosi di avvenuta infezione e non più dopo 5: è quanto stabilisce la circolare del Ministero della Salute del 24 dicembre 2021.
A cura di Ida Artiaco
814 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

A partire dal 10 gennaio si potrà ricevere la terza dose di vaccino Covid a 4 mesi (120 giorni) e non più a 5 dalla conclusione del ciclo vaccinale primario. La decisione è stata presa nelle scorse settimane dal Ministero della Salute in seguito all'aumento significativo dei contagi, dovuti alla più contagiosa variante Omicron, rispetto alla quale la dose di richiamo del vaccino ha una efficacia elevata nel proteggere contro le forme gravi della malattia e di conseguenza dal rischio di decesso. Ma cosa succede per coloro che sono guariti? Secondo la circolare firmata dal direttore della Prevenzione del Ministero, Gianni Rezza, lo scorso 24 dicembre, anche coloro che hanno superato l'infezione possono ricevere la dose booster dopo 4 mesi con Pfizer o Moderna. Vediamo perché nel dettaglio.

Quando fare la terza dose per i guariti dal Covid: la circolare del Ministero

Come si legge nella circolare del 24 dicembre 2021 firmata da Gianni Rezza, Nicola Magrini (Aifa), Silvio Brusaferro (Iss) e Franco LOcatelli (Css), "alla luce delle attuali evidenze sull'impatto epidemiologico correlato alla maggiore diffusione della variante B.1.1.529 (Omicron) e sulla efficacia della dose booster nel prevenire forme sintomatiche di Covid-19 sostenute dalla citata variante, al fine di estendere gradualmente l’offerta del richiamo vaccinale e nel rispetto del principio di massima precauzione, si rappresenta che la somministrazione della dose di richiamo (booster) a favore dei soggetti per i quali la stessa è raccomandata, con i vaccini e relativi dosaggi autorizzati, sarà possibile dopo un intervallo minimo di almeno quattro mesi (120 giorni) dal completamento del ciclo primario o dall’ultimo evento (da intendersi come somministrazione dell’unica/ultima dose o diagnosi di avvenuta infezione in caso di soggetti vaccinati prima o dopo un’ infezione da SARS-CoV-2, in base alle relative indicazioni)". Dunque, via libera alla somministrazione della terza dose anche per i guariti dopo 4 mesi e non più dopo 5.

Come si prenota la terza dose di vaccino Covid

Le modalità di prenotazione della terza dose di vaccino Covid cambiano da Regione a Regione. In alcune è necessario iscriversi sui portali dedicati o tramite Cup e farmacie, mentre in altre, come la Campania, la prenotazione non serve e ci si può presentare direttamente presso uno dei centri o hub vaccinali per ricevere la dose booster.

814 CONDIVISIONI
29695 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni