Entra in un negozio di Lecce per comprare cibo per i gatti randagi che era solito nutrire. Cinque euro di spesa: qualche wurstel e scatolette di cibo per gatti. L'85enne però non aveva l'importo utile per pagare alla cassa, così ha deciso di provare ad aggirare i controlli di sicurezza del market. Aveva deciso di nascondere parte degli acquisti nel giubbotto, mettendosi così a repentaglio. L'anziano era probabilmente un cliente abituale del supermercato e si limitava ad acquistare il cibo per i gattini nelle vicinanze della sua abitazione. Non comprava mai altro, neppure per se stesso. I commessi hanno scoperto in poco tempo le sue intenzioni, segnalandolo così per furto.

L'anziano, da abituale cliente, non aveva mai rubato nulla all'interno del supermercato. Si limitava a nutrire i gatti, privandosi anche di quel poco di spesa che avrebbe potuto cambiargli la giornata e raggiungeva il supermercato a piedi: la sua abitazione, infatti, dista poche decine di metri dal locale.

I carabinieri arrivati sul posto hanno ascoltato l'anziano che ha raccontato di voler comprare del cibo per i suoi amici randagi. Un racconto e un'intenzione tanto nobile che i carabinieri hanno ovviamente lasciato perdere qualunque sanzione penale, poiché superflua e ingiusta. Hanno anzi deciso di pagare al posto dell'anziano, scoprendo che il furto era per una cifra modica di 5 euro. L'anziano ha quindi raggiunto i suoi amici gatti, portando loro da mangiare come di consueto. Un gesto che ha commosso la cittadina di Lecce e tutti i residenti del quartiere. L'85enne era infatti stato avvistato più volte accanto ai randagi di cui si prendeva cura ogni giorno, garantendo loro la sopravvivenza e un pasto ogni giorno. I carabinieri hanno pagato il conto al posto suo e lo hanno accompagnato all'uscita del supermercato.