Bianca Dobroiu, la ventiduenne paziente 1 di Bologna, è finalmente guarita. La malattia della giovane donna era diventata un caso dato che la ragazza è rimasta positiva al Covid-19 per lunghi 75 giorni. "Questi due mesi sono sembrati anni infiniti. Ma basta: oggi anche io posso dire di aver sconfitto il Coronavirus", ha raccontato Bianca, di origine rumena e che da tempo vive a Bologna, al Resto del Carlino. Ieri, dopo più di due mesi di malattia, il medico le ha comunicato la negatività al tampone. La prima contagiata bolognese al nuovo coronavirus era stata ricoverata al Sant'Orsola all'inizio della pandemia per poi uscire dall’ospedale il 5 marzo scorso, vista l'assenza di sintomi. Ma il 18 aprile le avevano comunicato che il tampone continuava a non dare esito negativo per due volte di fila. Di fatto, dunque, non era ancora guarita dal Covid-19. Ora la ventiduenne dovrà tornare in ospedale per ulteriori prelievi: "Mi hanno detto che devono capire meglio la mia situazione. Sono stati due mesi di inferno", ha raccontato.

La prima cosa dopo la guarigione? Una passeggiata

"Non ce la faccio più, dopo quasi due mesi sono al limite", aveva raccontato già nei giorni scorsi Bianca a Fanpage.it. Il suo incubo era iniziato il 27 febbraio scorso con i primi sintomi: febbre alta, tosse, dolori, mal di testa. Poi il tampone e la scoperta: era positiva al nuovo coronavirus. "Alcuni mi hanno detto che potrei diventare un caso di studio –aveva detto ancora Bianca ai nostri microfoni -. All'inizio pensavo che fosse una cosa che riguardava soltanto me, poi ho visto che ci sono anche altri casi di quarantene così lunghe finché non c'è il doppio tampone negativo". Cosa farà ora che finalmente è guarita? “Una bella passeggiata, stando sempre incollata al letto forse non ricordo neanche più come si fa”.