"Sono sicura che sia ancora viva. Massimo ne era innamorato e a lei teneva da morire. Che l'abbia ammazzata non ci credo. Al massimo l'ha rapita". A parlare è Francesca Pomarelli, la sorella di Elisa, la ragazza scomparsa da dieci giorni insieme al suo presunto aguzzino, Massimo Sebastiani, ricercato per omicidio e occultamento di cadavere. Le dichiarazioni di una delle due sorelle della ragazza si allineano a quelle degli amici di Massimo e dei concittadini di Carpaneto piacentino, da dove i due sono scomparsi. Tutti si dicono sicuri che Massimo sia una persona che non ‘farebbe male a una mosca' e tanto meno a Elisa, che lui chiamava la sua ‘ragazza' e della quale era ‘innamorato pazzo'. "Anche io penso che la tenga sequestrata, l'adorata' ha detto l'amico, uno dei pochi che gli erano rimasti vicino dopo da quando era maturata l'ossessione per Elisa. "‘La voglio, la voglio', mi diceva, ‘ma lei non ne vuole sapere e siamo solo amici'" riferisce l'amico.

E proprio nel rifiuto di Elisa di un legame sentimentale più profondo dell'amicizia che gli inquirenti hanno identificato un possibile movente dell'omicidio che ipotizzano. Da sabato scorso, infatti, gli inquirenti hanno cambiato titolo di indagine da ‘sequestro di persona' a carico di ignoti a ‘omicidio e occultamento di cadavere' a carico del Sabastiani. Nel frattempo lui è in fuga tra i boschi, dove i cani hanno fiutato sue tracce in un giaciglio approntato con il fogliame e su un laccio di una delle trappole piazzate dai bracconieri. Se è viva Elisa, almeno stando agli elementi rilevate, non si trova con lui. Tracce biologiche della ragazza sono state rinvenute nel bagagliaio dell'Honda civic di Sebastiani, auto che il 45enne ha abbandonato a casa prima di inoltrarsi nei boschi e sparire. Secondo le ipotesi della procura l'uomo avrebbe ucciso Elisa lo stesso giorno in cui entrambi sono scomparsi, domenica 25 agosto, poco dopo le 14. Poco prima i due erano stati visti a pranzo insieme al ristorante ‘Il lupo' di Carpaneto, mentre dalle 14 e 45 tutti gli avvistamenti hanno riguardato il solo Sebastiani.