Fioccano le polemiche sulla nomina dell'infettivologo Matteo Bassetti, direttore della clinica di Malattie infettive dell'ospedale San Martino di Genova e componente della task force covid-19 della Liguria, come coordinatore scientifico di un gruppo di lavoro per la gestione dei pazienti Covid. L'incarico era arrivato venerdì scorso, 6 novembre, da parte dell’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali e voluta fortemente dal vice ministro della salute Pierpaolo Sileri. Era stato lo stesso Bassetti ad annunciarlo sulla propria pagina Facebook dove ha postato la foto del documento ufficiale.

Adesso c'è anche una petizione, apparsa sul sito Change.org mercoledì 11 novembre e promossa dai "Medici contro la nomina del prof. Bassetti come Coordinatore Gestione Pazienti Covid". Tra le motivazioni contrarie addotte si può leggere che: "Le dichiarazioni del Professore, rese pubbliche sin dall’inizio della pandemia, si sono dimostrate fuorvianti.  Di fronte alla emergenza sanitaria più significativa dell’ultimo secolo, causata da una malattia grave ed ancora poco conosciuta, l’atteggiamento  più corretto non poteva e non doveva essere quello delle affermazioni perentorie e delle previsioni incaute. L’atteggiamento poco prudente e dichiarazioni largamente diffuse dai mezzi di comunicazione, hanno provocato confusione nella popolazione e favorito errori di comportamento. Non solo tra i cittadini". E ancora viene specificato: "Pertanto, la sua nomina a coordinatore scientifico del gruppo di lavoro per la gestione nazionale dei pazienti Covid-19 per il Ministero della Salute, appare non giustificata e non rappresentativa per la comunità medico-scientifica. Chiediamo di essere rappresentati da Colleghi più prudenti nel gestire questa emergenza sanitaria, al fine di tutelare la salute dei nostri cittadini e per consentire una maggiore qualità delle nostre cure con massima sicurezza degli operatori sanitari".

Attualmente sono state raccolte più di 1900 firme su un obiettivo di 2500. La replica del medico non si è fatta attendere ed è arrivata sempre via Facebook dove, in un post sulla sua pagina, Bassetti ha scritto: "In un mondo di invidiosi dove i miei colleghi primeggiano, penso a Socrate. Già 2000 anni fa il mondo era pieno di invidiosi livorosi. Oggi molto di più. Contenti loro. Io continuo a fare quello che so far meglio: il medico di tutti".