22 Febbraio 2022
16:14

Peste suina, l’Oms: “Situazione mai così difficile, è in 50 Paesi”

“Dal 1978, da quando mi occupo di peste suina, non ho mai trovato la situazione difficile come in questo momento”. A dirlo Manuel Sanchez-Vizcaino Rodriguez, esperto dell’Organizzazione mondiale della sanità.
A cura di Davide Falcioni

"Dal 1978, da quando mi occupo di peste suina, non ho mai trovato la situazione difficile come in questo momento; la malattia è presente in cinque continenti e oltre 50 Paesi e continua ad avanzare molto velocemente". A dirlo il professor Manuel Sanchez-Vizcaino Rodriguez, esperto dell'Organizzazione mondiale della sanità e direttore del Laboratorio di riferimento per la Psa, malattia che infetta solo i suini domestici e selvatici, con un elevato tasso di mortalità, in un'audizione al Senato.

Nelle scorse settimane, intanto, la Direzione Generale della Sanità Animale e dei Farmaci Veterinari del Ministero della Salute ha stabilito che i possessori di maiali e cinghiali “da compagnia” possono tirare un sospiro di sollievo: se saranno sani, infatti, non dovranno essere abbattuti preventivamente per contenere la diffusione della peste suina africana, della quale recentemente sono stati rilevati casi in Liguria e Piemonte. Per decenni questa patologia – che non è pericolosa per l'uomo ma è devastante per i suini – nel nostro Paese è rimasta confinata in Sardegna, ma a gennaio 2022 sono state rinvenute le prime carcasse di cinghiali infetti nelle regioni sopra elencate. A causa della gravità e della contagiosità della malattia, che oltre a diffondere sofferenza tra gli animali produce danni ingentissimi all'industria zootecnica, il Ministero della Salute e i governi delle due Regioni coinvolte hanno emesso una serie di ordinanze restrittive per creare una zona rossa e contenere il più possibile la diffusione del contagio. Oltre a divieti di caccia, trekking e raccolta funghi, sono stati ordinati l'abbattimento e la macellazione dei suini nelle aree coinvolte, anche quelli sani, proprio per scongiurare la dispersione del patogeno in altri territori italiani.

Allarme OMS:
Allarme OMS: "Il rischio poliomielite insidia anche i Paesi ad alto reddito"
Il pm Di Matteo dopo l’intervista a Baiardo: “Ecco chi potrebbe averlo spinto a parlare”
Il pm Di Matteo dopo l’intervista a Baiardo: “Ecco chi potrebbe averlo spinto a parlare”
Covid in Italia, per Rezza la situazione è sotto controllo:
Covid in Italia, per Rezza la situazione è sotto controllo: "Indicatori tutti positivi"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni