immagine di repertorio
in foto: immagine di repertorio

Tragedia sfiorata nel pomeriggio di ieri, 4 gennaio, alla Valbona srl, ditta specializzata nella realizzazione di conserve alimentari nel Padovano. Un uomo di 47 anni stava lavorando all’esterno dell’azienda quando è rimasto folgorato. Si tratta di un dipendente di una ditta con sede a Rossano Veneto (Vicenza), un’azienda che si occupa di installare e provvedere alla manutenzione di impianti di produzione e distribuzione del vapore, dell’acqua calda e della refrigerazione industriale; è stato subito trasportato in ospedale a Padova con l’elicottero intervenuto sul posto dell’incidente.

L'incidente

Secondo quanto scrive il Mattino di Padova, il manutentore stava effettuando dei lavori per posare delle tubazioni all’esterno della struttura su di una piattaforma aerea. All’estremità del confine c’è il palo dell’Enel di media tensione. Probabilmente un manovra sbagliata, fatto che il 47enne è entrato in contatto coi fili elettrici: è partita una scarica che ha investito il cestello della piattaforma di lavoro. I suoi colleghi e il datore di lavoro, quando hanno sentito il botto causato dalla media tensione, hanno abbassato la piattaforma e hanno trovato il dipendente senza sensi. Gli è stato subito praticato il massaggio cardiaco, quindi il medico del 118 è intervenuto con il defibrillatore. Il massaggio cardiaco al ferito è durato quasi un’ora con lo scopo di rianimarlo; successivamente i soccorritori hanno caricato il lavoratore sull’elicottero del 118 per il trasporto in ospedale. Sul luogo dell’incidente, sono arrivati i carabinieri della stazione di Lozzo e anche gli ispettori del servizio per la prevenzione e la sicurezza negli ambienti di lavoro (Spisal), per effettuare tutti gli accertamenti al fine di risalire alle cause dell'incidente.