1.014 CONDIVISIONI
L'omicidio di Niccolò Ciatti in Spagna

Omicidio Niccolò Ciatti, Rassoul Bissoultanov condannato a 23 anni di carcere

Rassoul Bissoultanov, il ceceno accusato di aver ucciso a botte il 22enne di Scandicci Niccolò Ciatti nel 2017 davanti a una discoteca di Lloret de Mar, è stato condannato a 23 anni di carcere. L’uomo risulta ancora latitante.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Gabriella Mazzeo
1.014 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
L'omicidio di Niccolò Ciatti in Spagna

È stato condannato a 23 anni di carcere Rassoul Bissoultanov, accusato di aver pestato e ucciso il 22enne Niccolò Ciatti, morto nella notte tra l'11 e il 12 agosto 2017 fuori da una discoteca di Lloret de Mar, in Spagna, dove si trovava per una vacanza con alcuni amici.

Il ceceno risulta ancora latitante, ma per lui la procura generale e il pm di Roma Erminio Amelio avevano chiesto nel corso del processo d'appello la condanna all'ergastolo, che però non è arrivata

La sentenza era attesa per oggi, 5 luglio 2023. L'accusa aveva chiesto di riconoscere nei confronti dell'imputato le aggravanti di crudeltà e futili motivi. Il processo si è aperto il 20 giugno davanti alla Corte d'Assise d'Appello di Roma.

La Corte ha confermato la condanna emessa in primo grado, il 7 febbraio scorso, quando il cittadino ceceno ha ricevuto una pena per 23 anni di carcere.

"Confido nella velocità del procedimento italiano così da avere una sentenza definitiva in Italia prima che in Spagna", avevano detto gli avvocati Agnese Usai e Massimiliano Stiz, legali della famiglia Ciatti che da anni continua a lottare per ottenere giustizia per l'omicidio del figlio 22enne.

1.014 CONDIVISIONI
45 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views