740 CONDIVISIONI
Coronavirus
19 Luglio 2021
11:56

Notte brava in riviera romagnola: centinaia di giovanissimi ballano al chiuso senza mascherina

La serata avrebbe dovuto svolgersi presso il locale “Living Club” di Misano Adriatico, all’aperto, ma il rischio maltempo ha spinto gli organizzatori a dirottarla in un locale al chiuso poco distante. All’ingresso non è stato effettuato alcun controllo e, all’interno, nessuna norma di contrasto alla pandemia è stata rispettata.
740 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Week-end di maltempo in Emilia-Romagna, ma in Riviera si balla comunque, al chiuso. Nella notte di venerdì 16 luglio 2021 centinaia di giovanissimi si sono radunati in una pizzeria/discoteca a Misano Adriatico (Rimini), ballando al coperto e contravvenendo a tutte le norme di contrasto al Covid-19. La serata pop-commerciale avrebbe dovuto svolgersi presso il locale "Living Club", ma le piogge imminenti hanno spinto gli organizzatori a dirottare l'evento presso una "secret location" (luogo segreto) isolata a qualche chilometro di distanza.

In questo caso si è trattato della pizzeria/discoteca "Il Grillo Bianco 2". I ragazzi (di cui moltissimi erano minorenni) hanno conosciuto l'indirizzo solo poco prima di arrivarci grazie al servizio-navetta. All'ingresso non è stato effettuato alcun controllo tramite termoscanner e non è stato richiesto di esporre né il Green Pass vaccinale né l'esito negativo di un tampone.

All'interno del locale, nessuno dei ragazzi presenti ha indossato la mascherina e le norme del distanziamento non sono state rispettate. La serata si è protratta fino alle due del mattino inoltrate, quando le navette sono tornate sul posto per recuperare i giovanissimi e riportarli alla stazione di Riccione. Tutto questo è avvenuto in un momento in cui, in Italia, le discoteche ed i locali da ballo sono ancora ufficialmente chiusi.

Intanto cinque regioni rischiano di tornare zona gialla a partire dal 26 luglio per via dell'aumento dei contagi dovuto alla variante Delta. L'Emilia-Romagna non è però – almeno per il momento – tra queste. Al momento le "sorvegliate speciali" sono: Sardegna, Sicilia, Lazio, Veneto e Campania. L'aumento di contagi interessa soprattutto i giovani.

740 CONDIVISIONI
26994 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni