Era stata ricoverata il 31 dicembre scorso nel reparto di rianimazione dell'ospedale Paolo Borsellino di Marsala, in Sicilia, dopo essere risultata positiva al Coronavirus. Tutti, medici compresi, temevano il peggio data la sua età avanzata. Invece nonna Angela, a quasi 101 anni, non solo è riuscita a sconfiggere il Covid-19 ma potrà anche a tornare a casa per festeggiare il suo compleanno il prossimo 14 gennaio insieme alla sua famiglia. Nata a Favignana nel 1920, Angela, che era ospite in una comunità alloggio di Trapani, era stata trasferita al pronto soccorso con febbre e dispnea dopo aver avuto la conferma di positività al virus. Tuttavia, le sue condizioni non si sono aggravate, rendendo possibile le sue dimissioni una volta che si è negativizzata dopo 11 giorni di degenza.

Angela è stata stata trattata con i farmaci previsti dal normale protocollo terapeutico Covid, con cortisone, antinfiammatori ed eparina a basso peso molecolare. Ad attendere la nonnina, che ha tre figli e otto nipoti, che incontrerà in occasione del compleanno, le operatrici della comunità alloggio. Arriva così una bella notizia dalla Sicilia, dove invece la curva epidemiologica è in continua crescita. Il tasso di positività è schizzato al 19,8%, con una media di oltre 1.500 nuovi casi ogni 24 ore, ma anche quello di occupazione di terapie intensive e ricoveri preoccupano le amministrazioni locali. La Regione è passata da una incidenza di 140 casi ogni 100mila abitanti nella settimana 28 dicembre-3 gennaio a 232 in quella appena trascorsa, al limite dunque dei 250 casi che farebbero scattare la zona rossa se venissero confermate le indiscrezioni sul nuovo Dpcm attualmente in fase di discussione al Governo. Inoltre, le previsioni non sono rosee. L'assessore alla Salute, Ruggero Razza, ha affermato che i numeri sono destinati ancora a crescere almeno per qualche altra settimana.