252 CONDIVISIONI
Covid 19
14 Ottobre 2022
09:58

Monitoraggio Iss, in aumento incidenza Covid e ricoveri: 6 Regioni con reparti sopra soglia d’allerta

Secondo l’ultimo monitoraggio settimanale della Cabina di Regia sul Covid-19, in Italia sono in aumento l’indice Rt (1,18), l’incidenza (504 ogi 100mila abitanti) e i ricoveri in area medica e in terapia intensiva.
A cura di Ida Artiaco
252 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Balzo in avanti dei casi Covid-19 in Italia: negli ultimi sette giorni sono aumentati incidenza, indice Rt di trasmissibilità e soprattutto ricoveri in area medica e in terapia intensiva.

È quanto emerge dall'ultimo monitoraggio settimanale realizzato dalla Cabina di Regia sulla situazione epidemiologica nel nostro Paese.

Salgono incidenza ed Rt

Nello specifico, l'Rt questa settimana è salito a 1,30 rispetto a 1,18 della scorsa settimana, ben al di sopra della soglia di guardia (1). L'incidenza ha raggiunto invece il valore di 504 per 100mila abitanti rispetto a 441 di 7 giorni fa.

L'indice di trasmissibilità basato sui casi con ricovero ospedaliero diminuisce invece leggermente, ma si trova ancora oltre la soglia epidemica: Rt è infatti pari a 1,20 (1,17-1,24) al 4 ottobre rispetto a 1,28 (1,23-1,32) al 27 settembre.

La percentuale dei casi rilevati attraverso l'attività di tracciamento dei contatti è stabile rispetto alla settimana precedente (11% vs 12%). Stabile anche la percentuale dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi (54% vs 53%), come anche la percentuale dei casi diagnosticati attraverso attività di screening (35% vs 35%).

La situazione negli ospedali

Per quanto riguarda le ospedalizzazioni, il tasso di occupazione in terapia intensiva è salito al 2,4% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 13 ottobre) contro l'1,8% della settimana precedente  (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 6 ottobre). Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale sale invece al 10,0% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 13 ottobre) rispetto all'8,2% (rilevazione al 6 ottobre).

Le Regioni con reparti sopra soglia d'allerta

Per quanto riguarda la situazione territoriale, salgono da 4 a 6 le Regioni e Province autonome (PA) oltre la soglia di allerta ospedaliera. Si tratta di Calabria (al 16%), Friuli Venezia-Giulia (17,5%), PA Bolzano (23,6%), PA Trento (17,2%), Umbria (26,6%) e Valle d'Aosta dove si registra il valore più alto pari a 56,7% secondo la tabella sugli indicatori decisionali allegata al monitoraggio Iss-ministero.

In aumento anche il numero delle Regioni a rischio alto: ne sono 8 questa settimana, di cui "7 per la presenza di molteplici allerte di resilienza, ai sensi del dm del 30 aprile 2020; altre 12 sono a rischio moderato, solamente una è classificata a rischio basso".

252 CONDIVISIONI
32453 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni