463 CONDIVISIONI
Covid 19
13 Ottobre 2021
08:27

Messina, medico fingeva di iniettare il vaccino ai pazienti: denunciato e sospeso

Un medico impiegato in uno degli hub vaccinali di Messina avrebbe in almeno due casi finto di iniettare il vaccino contro il Covid-19 per far ottenere illecitamente il green pass a due pazienti: stando a quanto segnalato all’Asp della città siciliana, infatti, l’uomo non avrebbe infilato l’ago nel braccio facendo scivolare il farmaco sul pavimento.
A cura di Davide Falcioni
463 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Un medico impiegato in uno degli hub vaccinali di Messina avrebbe in almeno due occasioni finto di iniettare il vaccino contro il Covid-19 per far ottenere illecitamente il green pass a due pazienti: stando a quanto segnalato all'Asp della città siciliana, infatti, l'uomo non avrebbe infilato l'ago nel braccio facendo scivolare il farmaco sul pavimento. Il dottore era stato assunto a tempo determinato nell’ambito dell’emergenza sanitaria ed ora, dopo essere stato sospeso dall’attività, è stato anche denunciato alla Procura della Repubblica. I vaccini "incriminati" non sono stati registrati e, conseguentemente, nessun Green Pass è stato rilasciato ai "furbetti" che avrebbero tentato di ottenerlo illegalmente.

Bernardo Alagna, commissario straordinario dell'ASP di Messina, ha spiegato: "Abbiamo ricevuto diverse segnalazioni e subito abbiamo fatto delle verifiche, basandoci sulle relazioni dei sanitari presenti nell’hub vaccinale. E se la prima volta poteva trattarsi di un errore, diverso è il discorso per il secondo episodio, che non è certo passato inosservato. Ovviamente il medico, tramite i suoi legali, avrà tempo e modo di difendersi, ma intanto, dopo le prime verifiche effettuate, la sospensione è un obbligo". Stando a quanto accertato finora i vaccini non iniettati sarebbero stati solo due e, prosegue Alagna, "le anomalie sono state segnalate subito. Ovviamente le vaccinazioni in questione non sono state registrate, così come non sono stati rilasciati i Green Pass. Abbiamo subito denunciato l’accaduto alla Procura della Repubblica, sospeso il medico dal servizio, e segnalato il tutto all’ordine dei medici”.

Nel frattempo prosegue la “caccia” ai sanitari no vax. Finora sono 60 quelli sospesi nel Messinese (40 medici e 20 infermieri). Fanno tutti parte di ospedali e strutture gestite direttamente dall’Asp, ma adesso scatteranno controlli anche in tutte le altre aziende e strutture, pubbliche e private.

463 CONDIVISIONI
27518 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni