108 CONDIVISIONI
11 Settembre 2015
12:04

Mafia a Ostia: la prepotenza del clan viaggia su Facebook

Il capostipite della famiglia Spada, che seconda la DDA insieme ai Fasciani (e imparentata con i Casamonica) controlla le attività illegali di Ostia su facebook sfoggia la propria prepotenza contro le istituzioni e i giornalisti che scrivono di lui. La violenza dei vicoli oggi si srotola anche sui social network e vedrete che fra qualche anno qualche “professore” ci dirà che non ce ne siamo accorti. Noi.
A cura di Giulio Cavalli
108 CONDIVISIONI

Una data fondamentale per segnare un inizio: il 22 novembre vengono uccisi in via Forni ad Ostia Francesco Antonini, uno degli ultimi membri della Banda della Magliana soprannominato "er Socanera" e Giovanni Galleoni, detto "er Baficchio". L'esecuzione ha le tipiche modalità mafiose e le indagini portano all'arresto dell'egiziano Nader Saber Amna ritenuto l'esecutore materiale del delitto ma soprattutto rivelano la famiglia che si è fatta clan ritenuta mandante dell'omicidio: gli Spada.

“In Ostia c’è un gruppo criminale, riconducibile alla famiglia Spada (alleata alla Famiglia Fasciani) capeggiato da “Romoletto”, ossia Carmine Spada e dal fratello Roberto Spada, il primo impegnato soprattutto nei prestiti usurai e il secondo (Roberto Spada) nel traffico della droga” scrive la DDA del Tribunale di Roma che inquadra gli Spada (zingari apparentati con i Casamonica di cui tanto si è parlato in queste ultime settimane. “Gli Spada, a detta del dichiarante – si legge nella relazione – controllavano una zona di Ostia nei quali i cittadini erano terrorizzati solo a sentire il loro nome, essendo noti per avidità e violenza”.

Se non bastasse vale la pena ricordare che la giornalista di Repubblica Federica Angeli, dopo avere assistito (e denunciato) ad un tentativo di omicidio sotto l'abitazione degli Spada finì sotto scorta per le minacce subite. Tutto questo per spazzare i dubbi sulla rilevanza criminale di un clan che, insieme ai Fasciani, tiene sotto scacco Ostia da anni. E non va dimenticato che il Municipio di Osta (il X Municipio di Roma Capitale) risulta vacante dopo l'arresto dell'ex Presidente Andrea Tassone nell'ambito delle indagini di Mafia Capitale, che ha costretto il sindaco Marino ad indicare un proprio delegato come reggente "ad interim".

Roberto Spada, il "pugile" come viene chiamato dagli affiliati, è molto attivo su facebook e nel suo profilo sul social network rilascia pesanti considerazioni che non risparmiano nessuno. Si va dall'accusa verso il Comune che ha deciso di liberare la palestra occupata abusivamente dalla scuola di danza Femus Art School di Elisabetta Ascani, compagna dello Spada:

Le foto di famiglia con didascalia "ironica":

In cui i commenti tra i commenti si legge "C'ho pauraaaaaa!!!! Hihihihihihi oppure prestoooo…preeestooo…..chiamate a capitaneriaaa de portoooo!!!!!!! jajajajajajajajajajaajajaj", "Oddioooo aiutoooo !!!! Magari fossero tutti cosi i mafiosi me leverei tanto de cappello……..belli loroooooooooooooo", fino al "Dai dimose la verità c'è chi non guarda in camera..sapete il perchè?? Ricercata internazionale l FBI e la DIA stanno ricostruendo i lineamenti facciali per aver una foto agiornata!! ". Solo per fare qualche esempio.

L'8 giugno, scherzosamente ma non troppo, Spada annuncia la propria candidatura al X Municipio:

dichiarando la propria passione per il Movimento 5 Stelle (che ha ovviamente subito preso le distanze) e ottenendo commenti che non sono distanti dalle parole sentite fuori dalla chiesa del funerale dei Casamonica . Il giorno successivo, incalzato dalle parole del giornalista Paolo Borrometi (anch'esso minacciato da tempo) e la solita Federica Angeli di Repubblica, Roberto Spada incalza:

Negli ultimi giorni Roberto Spada, evidentemente immedesimatosi nel nuoco ruolo di "statista" contestando il mancato scioglimento per mafia di Roma Capitale e vedendo nel fragore delle polemiche per il sontuoso funerale dei Casamonica un tentativo (riuscito) di sviare l'attenzione dall'inchiesta su Buzzi e soci:

In pratica, secondo il futuro onorevole capoclan, la mafia a Roma viene nascosta additando mafia "inventata" a Ostia e tra i Casamonica. Come quella vecchia storia del bue che dà del cornuto all'asino, per intendersi. "I CITTADINI SANNO….LA VERA MAFIA SONO I POLITICI..(Pd)" urla sdegnato. Senza mancare di sottolineare la personale bile contro la giornalista Angeli, rea di scrivere di Ostia e di clan:

Con tanto di commenti "machi" tra moglie e parenti ovviamente:

A questo punto la domanda è inevitabile: non è che forse l'episodio dei Casamonica sui cieli di Roma sia solo la punta di un iceberg che comprende una "machismo mafioso" impunemente esibito in tutte le sue diverse forme? Perché sarebbe ora di accendere presto anche una forma di "antiracket culturale" che isoli i mafiosi piuttosto che i giusti. La violenza dei vicoli oggi si srotola anche sui social network e vedrete che fra qualche anno qualche "professore" ci dirà che non ce ne siamo accorti. Noi.

108 CONDIVISIONI
Maltempo, le immagini del disastro a Ostia
Maltempo, le immagini del disastro a Ostia
968 di Viral News
Soumahoro in lacrime su Facebook:
Soumahoro in lacrime su Facebook: "Mi volete morto ma non mi seppellirete, sono una persona pulita"
Luigi Musarò scomparso ad Andrano da 24 ore, trovati cellulare e auto:
Luigi Musarò scomparso ad Andrano da 24 ore, trovati cellulare e auto: "Cancellato il profilo Facebook”
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni