Joseph Ratzinger, il Papa emerito che si dimise nel 2013 nel pieno del suo mandato, avrebbe una "malattia paralizzante". A renderlo noto è stato il fratello Georg, 94 anni, vescovo bavarese e direttore emerito del coro dei Domspatzen. Il religioso non è nuovo ad affermazioni allarmistiche riguardanti Benedetto XVI: rimase celebre una sua intervista all'indomani dell'elezione del Pontefice tedesco, tredici anni fa. Il fratello disse che Joseph era troppo "vecchio e malato" per fare il Papa.

Le nuove dichiarazioni di Georg Ratzinger sono state riportate dalla rivista “Neue Postˮ e citate anche nelle pagine tedesche del sito web ufficiale della Santa Sede Vatican News. Il fratello del Papa emerito ha parlato di una malattia paralizzante che lo obbliga "a ricorrere alla sedia a rotelle. La più grande inquietudine è che la paralisi possa finire per arrivare al suo cuore e allora potrebbe essere finita in fretta". L'anziano ha aggiunto: "Prego ogni giorno per chiedere a Dio la grazia di una buona morte, in un buon momento, per me e mio fratello. Entrambi abbiamo questo grande desiderio".

Georg Ratzinger ha anche raccontati che parla ogni giorno al telefono con il fratello e che come al solito ha in programma di visitarlo in Vaticano per il prossimo compleanno, il 16 aprile, "ma è molto tempo. Chissà cosa succederà fino ad allora…", ha commentato. Come si ricorderà, alcuni giorni fa il Papa emerito aveva scritto una lettera al giornalista Massimo Franco: nella missiva diceva di essere "in pellegrinaggio verso Casa" e aveva definito "un po’ faticoso quest’ultimo pezzo di strada". Negli ultimi anni la crescente fragilità fisica del Pontefice emerito è stata sotto gli occhi di tutti, anche a motivo delle foto e dei selfie che i suoi visitatori sono soliti scattare.Malgrado ciò Benedetto XIX ha continuato ad essere sempre lucido e a tenere un costante dialogo con molti fedeli.