video suggerito
video suggerito

I vicini di Martino, che ha ucciso moglie, figlio e suocera: “Nessuno se lo aspettava, è inspiegabile”

Strage di Alessandria, parlano a Fanpage.it i vicini di casa di Martino Benzi che oggi ha ucciso la moglie Monica e il figlio 17enne, poi ha ammazzato la suocera Carla ricoverata in una Rsa e si è suicidato: “Una bomba quello che è successo, ieri sera è venuto a comprare la solita focaccia”.
A cura di Ida Artiaco
539 CONDIVISIONI
Martino Benzi e Monica Berta
Martino Benzi e Monica Berta

"Non abbiamo sentito nulla, li conoscevamo di vista e sembravano una coppia normalissima". Sono increduli i vicini di casa di Martino Benzi, l'ingegnere 67enne di Alessandria che oggi ha ucciso la moglie Monica Berta, 55 anni, e il figlio 17enne nel loro appartamento al civico 6 di via Lombroso, poi si è diretto verso la Rsa dove era ricoverata la suocera Carla Schiffo, che ha ammazzato a coltellate prima di suicidarsi.

Ai microfoni di Fanpage.it alcuni dei residenti della zona hanno spiegato che Martino e la moglie conducevano una vita "normalissima", tanto è vero che nessuno si sarebbe mai aspettato un epilogo del genere. "Era una persona tranquilla, è  una bomba quello che è successo, insospettabile, veniva qui a comprare i sigari e ritirare i pacchi Amazon", ci dice un tabaccaio della zona.

Immagine

Sotto choc anche la panettiera della zona. "Anche ieri sera è venuto a prendere la focaccia per la moglie. Il figlio era più taciturno, ma li vedevo ogni giorno. Deve essere successo per forza qualcosa perché è inspiegabile", ha raccontato la donna.

Insomma, un delitto i cui contorni sono ancora tutti da ricostruire, in particolare il movente. In casa dell'uomo sarebbero stati trovati alcuni scritti relativi alle sue intenzioni, in particolare le modalità dei suoi omicidi, ma nulla che, secondo gli inquirenti, faccia capire con certezza il motivo alla base della strage.

Immagine

Potrebbero essere diversi i fattori di disagio familiare vissuti dall’uomo, tra cui anche una crisi economica e la malattia della moglie. Secondo quanto ricostruito finora, Martino Benzi avrebbe prima ucciso il figlio con un coltello, sorprendendolo nella sua camera da letto, mentre stava ancora dormendo o si era da poco svegliato. Poi si sarebbe accanito contro Monica, svegliata dalle urla del ragazzo.

A quel punto, sarebbe andato a trovare la suocera Carla Schiffo nella casa di riposo della Divina Provvidenza del quartiere Orti della città, l'avrebbe uccisa e con un coltello si sarebbe tolto la vita nel cortile del pensionato.

539 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views