352 CONDIVISIONI
Omicidio Giulia Cecchettin

Giulia Cecchettin, parla il testimone delle tracce di sangue. Campione prelevato dalla sorella per il Dna

Gli inquirenti potrebbero confrontare il Dna della sorella di Giulia Cecchettin con quello nelle tracce ematiche trovate sull’asfalto della zona industriale di Fossò, lì dove il cellulare dell’ex fidanzato Filippo Turetta è stato localizzato l’ultima volta prima della scomparsa.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Gabriella Mazzeo
352 CONDIVISIONI
Giulia Cecchettin e Filippo Turetta
Giulia Cecchettin e Filippo Turetta
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Omicidio Giulia Cecchettin

Continuano le ricerche di Giulia Cecchettin, la ragazza scomparsa nella serata di sabato 11 novembre, dopo un'uscita al centro commerciale con l'ex fidanzato Filippo Turetta. La giovane, secondo le prime informazioni, era stata trattenuta con la forza dall'ex fidanzato che poi aveva rimesso in moto l'automobile facendo perdere le sue tracce.

Il cellulare di Filippo Turetta sarebbe stato localizzato per l'ultima volta a Fossò, dove i carabinieri hanno subito concentrato i loro sforzi investigativi. A far temere il peggio per la ragazza, prossima alla discussione della sua tesi, le macchie di sangue segnalate sull'asfalto della zona industriale del piccolo comune. I due ex fidanzati sarebbero stati visti litigare sabato sera ad alcune centinaia di metri dal luogo in cui sono state segnalate le tracce ematiche.

Elena e Giulia Cecchettin
Elena e Giulia Cecchettin

A Mattino Cinque ha parlato l'uomo che per primo ha chiamato le forze dell'ordine davanti alle macchie di sangue sull'asfalto. "Erano grandi – ha raccontato – di circa 25 o 30 centimetri. Alle 7.30 del mattino le ho viste e le ho segnalate a chi di competenza. Erano quasi a intervalli regolari, come se qualcuno stesse scappando mentre perde sangue. Dalla mia azienda queste macchie si estendono per decine di metri, fino a quando non si arriva a una macchia di sangue più grande che si estende sulla strada e sul marciapiede. Come se qualcuno si fosse accasciato a terra prima di sparire" ha concluso.

Le forze dell'ordine, secondo quanto dichiarato, hanno fatto tutti i rilievi del caso e poi hanno lasciato la zona. Per capire se le tracce ematiche siano o meno quelle di Giulia, potrebbe essere prelevato un campione di sangue dalla sorella per individuare il Dna da confrontare.  Ieri i carabinieri di Vigonovo (Venezia) hanno chiesto al padre di Giulia Cecchettin di poter visionare il pc in cerca di tracce utili al ritrovamento dei due giovani scomparsi da sabato sera.

352 CONDIVISIONI
229 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni