251 CONDIVISIONI
Coronavirus
2 Agosto 2021
14:03

Focolaio Covid dopo una festa a Pantelleria, almeno 70 contagiati: in 3 sono stati intubati

Un focolaio Covid è scoppiato a Pantelleria, nel trapanese: su 100 persone che hanno partecipato ad una festa almeno 70 sono risultate positive al virus e tre di loro sono state intubate. Il sindaco Vincenzo Campo: “Nell’isola la metà della popolazione è vaccinata, i positivi sono quasi tutti non vaccinati. Un motivo in più per vaccinare e rendere finalmente l’isola Covid free”.
A cura di Ida Artiaco
251 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Quella che doveva essere una serata di divertimento si è trasformata in incubo per un centinaio di persone che hanno partecipato ad una festa a Pantelleria, in provincia di Trapani, meta preferita da turisti italiani e stranieri per l'estate. Al momento sono 70 i positivi, di cui tre sono stati ricoverati in terapia intensiva e intubati. L'ultimo è stato trasferito in elisoccorso la scorsa notte. Si tratta di tutti residenti sull'isola. "I medici dell'Usca e dell'Asp sono riusciti già a risalire a tutti i partecipanti alla festa e sono stati messi in isolamento domiciliare – ha detto il sindaco Vincenzo Campo -. Nell'isola la metà della popolazione è vaccinata, i positivi sono quasi tutti non vaccinati. Un motivo in più per vaccinare e rendere finalmente l'isola Covid free".

Qualche giorno fa sempre a Pantelleria circa duecento persone erano finite in isolamento fiduciario dopo che i positivi erano passati da 52 a 70 nel giro di qualche ora. Il cluster era partito una settimana prima, dopo una festa di giovanissimi: la metà dei contagiati aveva meno di 22 anni ed erano già stati chiusi 6-7 locali perché molti dipendenti si trovano in quarantena. "Solo 5 dei contagiati erano vaccinati, fortunatamente stanno tutti bene. Correte a fare il vaccino", era stato l'appello del sindaco primo cittadino. Nelle scorse settimane anche altre isole siciliane erano erano state teatro di piccoli cluster. A Stromboli, ad esempio, i positivi al Covid erano saliti a quota 13, mentre sempre alle Eolie a Salina i casi sarebbero stati solo tre, tutti in isolamento domiciliare da giorni.

Ma è allerta in tutta la Sicilia. Ieri sono stati registrati 581 nuovi casi di Coronavirus su 9.282 tamponi, con un tasso di positività al 6,3%. Si conferma un rallentamento della velocità di crescita della curva dei contagi, ormai vicina al picco: +23,5% nell'ultima settimana, nei sette giorni precedenti la crescita era stata del 64%, ma a preoccupare è la pressione sugli ospedali. Sono 295 i ricoverati in regime ordinario nei reparti Covid (+20 rispetto a ieri), con un tasso di occupazione del 9,9%. In terapia intensiva invece sono occupati 33 posti letto (+2), con tre nuovi ingressi in rianimazione nelle ultime 24 ore e un tasso di occupazione del 4,9%. Numeri che potrebbero spingere la Regione verso la zona gialla già nelle prossime settimane, come affermato dal virologo Fabrizio Pregliasco a Fanpage.it.

251 CONDIVISIONI
27105 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni