Avrebbe potuto trasformarsi in tragedia la lite familiare avvenuta ieri sera, domenica 7 luglio, a Oderzo. Quattro figli e la loro madre sono stati accoltellati in una casa al civico 34 di via San Magno da un uomo di 60 anni di origine marocchina, che poi si è dato alla fuga in bicicletta. Due dei tre figli feriti, insieme alla madre – ferita anche lei – sono stati prelevati dall’ambulanza e ricoverati tra gli ospedali di Treviso (in due) e Oderzo in gravi condizioni. Meno preoccupanti le condizioni di un quarto figlio, sfuggito alla furia del padre e rifugiatosi nella pizzeria “Punto Pizza” che ha sede di fronte all’abitazione, mentre gli altri familiari chiedevano aiuto. E' stato proprio lui a lanciare l'allarme segnalando agli avventori quello che era appena successo.

La violenta lite familiare era esplosa in casa, nell’appartamento al piano rialzato del condominio, ieri pomeriggio. Le grida erano state udite dai vicini di casa. Non si sa quali siano state le ragioni che hanno scatenato la terribile furia dell’aggressore nei confronti dei suoi familiari. Le prime richieste d'aiuto alla polizia e al 118 sono arrivate intorno alle 19 e 30.

Stando a quanto riferito l’uomo ha afferrato il coltello per poi scagliarsi contro i familiari ferendoli, alcuni in modo grave. La donna e i figli che ci sono riusciti, sono scappati in strada e hanno chiesto aiuto ai vicini. Alla mamma sono state fornite le prime cure da un’infermiera vicina di casa che in serata è stata sentita dai carabinieri. La numerosa famiglia è composta da sette figli, due dei quali, i più piccoli, sarebbero ora in Marocco.