immagine di archivio
in foto: immagine di archivio

Tragedia nelle scorse ore lungo le autostrade italiane dove un camionista ha perso la vita a seguito di un drammatico incidente stradale avvenuto durante la notte tra mercoledì e giovedì. Il dramma si è consumato intorno alle 3 della notte scorsa sul tratto romagnolo della A14 Bologna-Taranto. Per motivi tutti da accertare, un camion ha sbandato mentre viaggiava tra i caselli di Valle Rubicone e Rimini Nord, finendo fuori strada e ribaltandosi. La vittima è un camionista greco di 51 anni che al momento del fatto viaggiava come passeggero del tir. L'uomo infatti era bordo di un camion frigorifero guidato dal figlio di 20 anni che è rimasto ferito nello stesso schianto.

Drammatica la sequenza dell’incidente mortale come ricostruita dalla polizia stradale accorsa sul posto per i rilievi del sinistro. Il camion ha sbandato improvvisamente mentre era sulla carreggiata in direzione sud, finendo fuori strada a velocità sostenuta e ribaltandosi in una scarpata a margine della strada. Nell’impatto il cinquantunenne è stato sbalzato fuori dalla cabina di guida ed è rimasto schiacciato dallo stesso semirimorchio guidato del figlio ventenne. Per lui inutili i successivi soccorsi da parte dei sanitari del 118 accorsi sul posto, all'altezza del km 116 della carreggiata A14 in direzione Ancona. Per estrarlo dalle lamiere è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco che hanno dovuto lavorare a lungo con le cesoie per liberare il suo copro senza vita. Quado è stato portato via infatti l’uomo era già morto

Sul luogo dell’incidente, per il ripristino della viabilità, anche il personale della Direzione terzo Tronco di Bologna di Autostrade per l'Italia, che gestisce il tratto della A14 interessato. La circolazione bloccata per alcune ore, è ripresa regolarmente in mattinata  con traffico aperto su tutte le corsie e quindi assenza di code