4 Aprile 2022
12:47

Cucchi, oggi la sentenza in Cassazione su pestaggio e morte. Legale “Speriamo ci sia la parole fine”

La Cassazione metterà oggi la parola fine al processo sul pestaggio e la morte di Stefano Cucchi. Quattro i carabinieri condannati in appello. Il legale della famiglia Cucchi: “Ci aspettiamo conferma delle condanne”
A cura di Chiara Ammendola
Stefano Cucchi
Stefano Cucchi

È attesa per oggi la sentenza della Cassazione sul processo per il pestaggio e la morte di Stefano Cucchi, morto nella notte tra il 15 il 16 ottobre 2009 nella caserma Casilina in seguito alle percosse ricevute dai carabinieri. Dopo quindici anni potrebbe dunque arrivare a una fine la vicenda Cucchi: "È un momento di grande tensione – le parole del legale della famiglia, Fabio Anselmo – che arriva dopo 150 udienze e 14 gradi di giudizio, 15 con oggi. Speriamo che venga messa fine a una verità giudiziaria che ormai tutti sappiamo ed è ora che venga affermata in modo definitivo".

Le condanne in appello per i quattro carabinieri

Il Pg della Cassazione, Tomaso Epidendio, nella requisitoria scritta e già depositata, ha chiesto di confermare le condanne decise in Appello per i carabinieri imputati e di celebrare un nuovo processo di Appello "limitatamente al trattamento sanzionatorio" per Francesco Tedesco. Lo scorso 7 maggio la Corte di Assise di Appello di Roma ha infatti condannato a 13 anni di carcere per omicidio preterintenzionale i due carabinieri Alessio Di Bernardo e Raffaele D'Alessandro, accusati dell'aggressione nei confronti di Cucchi. Condannati anche il maresciallo Roberto Mandolini a 4 anni per falso e, per lo stesso reato ma a due anni e mezzo, Francesco Tedesco, il militare che con le sue dichiarazioni aveva fatto luce sul quanto avvenuto nella caserma Casilina la notte dell'arresto di Cucchi. Nel verdetto i giudici dell'appello hanno confermato le aggravanti dei futili motivi: "le violente modalità con cui è stato consumato il pestaggio ai danni dell'arrestato, gracile nella struttura fisica, esprimono una modalità nell'azione che ha ‘trasnodato' la semplice intenzione di reagire alla mera resistenza opposta alla esecuzione del fotosegnalamento".

Sentenza aborto Usa, cosa succede adesso: in quanti Stati è illegale da oggi e che faranno gli altri
Sentenza aborto Usa, cosa succede adesso: in quanti Stati è illegale da oggi e che faranno gli altri
Sei anni all’ex fidanzato della Benusiglio, la sorella: “Volevamo ridarle dignità, oggi è stato fatto”
Sei anni all’ex fidanzato della Benusiglio, la sorella: “Volevamo ridarle dignità, oggi è stato fatto”
Oriana Fregoni è morta a 14 anni, per i suoi giovani amici
Oriana Fregoni è morta a 14 anni, per i suoi giovani amici "passerà il dolore ma non il ricordo"
23.294 di Chiara Daffini
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni