280 CONDIVISIONI
Guerra in Ucraina
19 Febbraio 2022
16:28

Crisi Russia-Ucraina, Zelensky: “Noi vogliamo la pace, Putin non so cosa voglia”

Il presidente ucraino, parlando alla Conferenza sulla sicurezza di Monaco, sottolinea come il suo Paese voglia solo la pace: “Ma ci difenderemo, con o senza partner”.
A cura di Tommaso Coluzzi
280 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Guerra in Ucraina

A Monaco è il momento del presidente ucraino Volodymyr Zelensky e tutta la platea della Conferenza sulla sicurezza si alza in piedi e applaude in segno di sostegno. Nel suo intervento, tenuto dopo quello di Kamala Harris e non solo, manda subito un messaggio chiaro: "Noi difenderemo il nostro Paese con o senza partner, tutti devono capire che non stiamo chiedendo una donazione – annuncia – Si tratta del vostro contributo alla sicurezza europea e internazionale". In questo momento l'Ucraina è "lo scudo d'Europa" contro l'esercito russo. Poi si rivolge alla vicepresidente americana che lo ha accolto: "L'unica cosa che vogliamo è la pace".

La domanda, secondo Zelensky, è "chi sarà il prossimo". Ma è certo che "i Paesi della Nato si proteggeranno gli uni con gli altri". Per il presidente ucraino "l'esito della politica di appeasement dell'Europa nei confronti della Russia" è stato "l'annessione della Crimea". Poi sottolinea come serva "un'architettura della sicurezza nuova". Quanto al suo Paese garantisce: "Non stiamo andando nel panico, abbiamo un atteggiamento solido e coerente. Stiamo evitando di cadere in ogni provocazione".

Zelensky sottolinea anche come l'Ucraina stia rispettando gli accordi di Minsk, ma in cambio riceva bombardamenti: "È diventato chiaro negli ultimi due giorni, perciò chiediamo urgentemente di sbloccare i negoziati". Ora è essenziale che i due Paesi si siedano allo stesso tavolo e che vengano "ripristinati i nostri confini dell'indipendenza". E attacca: "Abbiamo perso parti di territorio più grandi di Svizzera, Paesi Bassi o Belgio". Poi il presidente ucraino chiede all'Osce che garantisca la sicurezza, ribadendo: "Noi vogliamo un mondo di pace". C'è assoluta "necessità di avere delle garanzie di sicurezza da attacchi nucleari". Soprattutto oggi che Putin ha assistito alle esercitazioni con i missili nucleari. L'Ucraina vuole "un calendario chiaro e realizzabile" per l'adesione alla Nato, aggiunge poi ancora Zelensky. E torna sulla proposta di un incontro con Putin: "Non so cosa voglia il presidente russo, ecco perché suggerisco di incontrarci".

280 CONDIVISIONI
3322 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni