Covid 19
23 Marzo 2020
23:21

Coronavirus, prof. Pesenti: “Ci credevamo potenti, ma contro i nuovi virus non abbiamo armi”

“Con la scoperta degli antibiotici credevamo di poter curare tutti, Pensavamo di essere diventati potenti ma contro i virus, soprattutto quelli nuovi, ci siamo accorti che non abbiamo armi”, a dichiararlo il Professor Antonio Pesenti, direttore del dipartimento di Anestesia-Rianimazione al Policlinico di Milano e oggi coordinatore dell’Unità di crisi della Regione Lombardia.
A cura di Antonio Palma
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

"Pensavamo di essere diventati potenti con gli antibiotici ma abbiamo scoperto che contro i virus nuovi non abbiamo armi, e non abbiamo al momento una terapia efficace contro il coronavirus", è l'amaro sfogo del Professor Antonio Pesenti, direttore del dipartimento di Anestesia-Rianimazione al Policlinico di Milano e oggi coordinatore dell'Unità di crisi della Regione Lombardia. Di questa emergenza che stiamo vivendo "spero ci rimanga in mente un insegnamento, e cioè che avevamo dimenticato che esistono le malattie infettive, le epidemie, avevamo dimenticato che la peste nera ha spopolato l'Europa" ha sottolineato  Pesenti intervenendo come ospite a La7 durante uno speciale dedicato al coronavirus.

"Questa malattia ha tanti aspetti complessi che ci sono ignoti, non conosciamo la sua evoluzione, i suoi meccanismi fisiopatologici" ha ammesso ancora Pesenti, ricordando che "purtroppo abbiamo molto poco tempo e energie da dedicare allo studio di questi aspetti perché il nostro tempo è impegnato nella cura quotidiana dei pazienti". Alla domanda su quale sarà l'eredità di questa emergenza sanitaria e sul lascito di terapie intensive che in questi giorni continuano da essere create, Pesenti ha speiato che "probabilmente smonteremo lo stesso queste terapie intensive, perché possiamo farne tante e poi rismontarle, tornare a curare gli infarti, a operare, tornare a occuparci delle patologie comuni , ma spero ci rimanga in mente l'insegnamento di quello che avevamo dimenticato". "Con la scoperta degli antibiotici credevamo di poter curare tutti ma contro i virus, soprattutto quelli nuovi, ci siamo accorti che non abbiamo armi" ha concluso Pesenti.

31035 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni