Il numero uno della Protezione Civile Angelo Borrelli ha accusato stamattina sintomi febbrili mentre stava partecipando a una riunione del comitato operativo. Stando a quanto si apprende, al commissario è stato fatto un nuovo tampone per il coronavirus dopo quello negativo di alcuni giorni fa e si attende l'esito dell'esame. Nel frattempo, la conferenza stampa prevista per le 18 è stata annullata e i dati sull'andamento odierno della pandemia verranno comunicati, sempre a quell'ora, sul sito della Protezione Civile.

Chi è il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli

Il 31 gennaio Angelo Borrelli è stato scelto dal ministro della Salute Roberto Speranza come commissario per l’emergenza sul coronavirus: il capo della Protezione Civile, 56 anni, è nato a Santi Cosma e Damiano, città in provincia di Latina. Dopo essersi laureato in Economia e Commercio presso l’Università di Cassino Borrelli è diventato revisore dei conti e dottore commercialista, entrando nel 2000 nell’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile. Nel giro di pochi anni ha scalato i vertici dell'ente fino a diventarne il direttore generale e infine il capo, incarico assunto l’8 agosto del 2017 dopo le dimissioni per motivi personali di Fabrizio Curcio, del quale era il vice. Da alto dirigente della Protezione Civile ha partecipato alle emergenze scaturite dai terremoti che si sono verificati in Italia negli ultimi 10 anni: quello de L'Aquila del 2009, poi quello in Emilia del 2012 e per finire quelli del Centro Italia del 2016.

Ieri positivo al coronavirus Guido Bertolaso

Ieri Guido Bertolaso, ex capo della Protezione Civile e oggi consulente del governatore lombardo Attilio Fontana, è risultato positivo al coronavirus: "Sono positivo al Covid-19. Quando ho accettato questo incarico sapevo quali fossero i rischi a cui andavo incontro, ma non potevo non rispondere alla chiamata per il mio Paese. Ho qualche linea di febbre, nessun altro sintomo al momento. Sia io che i miei collaboratori più stretti siamo in isolamento e rispetteremo il periodo di quarantena. Continuerò a seguire i lavori dell'ospedale Fiera e coordinerò i lavori nelle Marche. Vincerò anche questa battaglia".

tot. contagiati 105.792
31 marzo 2.107
tot. guariti 15.729
31 marzo 1.109
tot. deceduti 12.428
31 marzo 837