2.851 CONDIVISIONI
9 Ottobre 2017
20:44

Nonna Peppina, nessuna lettera arrivata al Quirinale. La figlia: “Forse sbagliato intestazione”

Nuovo capitolo nella dibattuta vicenda della 95enne maceratese costretta a lasciare la sua casetta di San Martino di Fiastra.
A cura di Biagio Chiariello
2.851 CONDIVISIONI

“Contrariamente a quanto dichiarato ad alcune televisioni, al Quirinale non è mai giunta alcuna lettera da parte della signora Giuseppina Fattori né da alcuno dei suoi familiari”. È quanto si legge in una nota del Quirinale sulla dibattuta vicenda della 95enne costretta a lasciare la sua casetta di legno a Fiastra (Macerata) perché sprovvista dell’autorizzazione paesaggistica. “Sulla base di una lettera di un comitato locale, pervenuta due settimane fa dopo il provvedimento dell'autorità giudiziaria di sequestro dell'immobile, il Presidente della Repubblica è intervenuto chiedendo chiarimenti alle locali autorità, le quali hanno assunto le loro decisioni, in ambito giudiziario e amministrativo, nella responsabilità dei propri compiti” continua il comunicato.

"Con mia sorella Agata ci siamo, per così dire, divise i compiti: io ho scritto al Papa, o meglio, ho mandato una lettera-appello ad alcuni giornali, mia sorella Agata invece ha scritto al presidente Mattarella. Se poi la sua lettera non è arrivata, perché ha sbagliato intestazione o perché c'è stato un altro problema, non so. Vorrà dire che la rimanderà». Lo dice all'ANSA Gabriella Turchetti, la figlia di Giuseppa Fattori, ‘Peppina', appresa la notizia che al Quirinale non è giunta alcuna lettera dei familiari. "Adesso – aggiunge – ho trovato un canale giusto per recapitare il nostro appello al papa, e ieri ho provveduto a mandare la lettera. Mia sorella, se al presidente non è ancora arrivato nulla, farà la stessa cosa. Insieme alla tristezza di ieri, quando mia madre ha dovuto lasciare la casetta, ed è stato un momento brutto brutto, ho fiducia che il clamore suscitato da questa vicenda – conclude – possa andare a beneficio di tutti".

"Nonna Peppina, che lascia la sua casetta in legno antisismica, è l'emblema dell'Italia che non funziona, di uno Stato incapace, affogato nella burocrazia, che non risolve i problemi ma li crea. Nonna Peppina aveva rivolto un appello al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ma non ha mai ricevuto risposta. E questo silenzio fa male, forse ancora di più della burocrazia”. Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni. “Rivolgo personalmente un appello al Presidente Mattarella: risponda a nonna Peppina e la incontri perché mai come in questo momento gli italiani hanno necessità di sapere che le Istituzioni sono dalla loro parte e non pensano solo alla politica del Palazzo, che neanche conosce i problemi dell'Italia reale”, conclude.

2.851 CONDIVISIONI
Detersivo nello stomaco, forse avvelenato il figlio della commerciante uccisa dall'ex: è giallo
Detersivo nello stomaco, forse avvelenato il figlio della commerciante uccisa dall'ex: è giallo
Mette il figlio nell'auto sbagliata e la proprietaria del mezzo parte: attimi di terrore per una mamma
Mette il figlio nell'auto sbagliata e la proprietaria del mezzo parte: attimi di terrore per una mamma
Bollettino Covid, in Italia 8.259 contagi e 31 morti per Coronavirus: i dati di lunedì 19 settembre
Bollettino Covid, in Italia 8.259 contagi e 31 morti per Coronavirus: i dati di lunedì 19 settembre
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni