Non hanno rubato solo gioielli e soldi. I ladri che alcuni giorni fa si sono introdotti in una casa di Bentivoglio, in provincia di Bologna, hanno portato via anche Caterina, una gatta di un anno di razza bengala. I banditi hanno commesso il furto in pieno giorno, attendendo che Miriana Perazzini, proprietaria dell'abitazione, e il figlio di 18 anni uscissero di casa, la prima per andare al lavoro e il secondo per andare a scuola. Quando sono tornati mamma e figlio non hanno trovato né i gioielli né l'amata gatta, quindi hanno deciso di sporgere denuncia. I ladri potrebbero essersi accorti che l'animale era di razza (circa mille euro il valore) e l’hanno portata via come un qualsiasi oggetto. Di certo Caterina non è scappata perché "non si è mai avventurata – sottolinea Perazzini – fuori dalla porta di casa: ha sempre avuto paura di uscire".

Madre e figlio hanno pubblicato un post su Facebook chiedendo a chi ne avesse notizie della gatta: "Ho lasciato il mio cellulare (346.0778845) per chi avesse notizie della nostra gatta. Ha un microchip come tutti gli animali registrati e non è facile farla sparire così nel nulla".  Secondo la donna i ladri stavano tenendo d’occhio la loro casa: "Si sono appostati fuori, in attesa che ci assentassimo come tutte le famiglie. Dovevano essere nel giardino, pronti a entrare in azione. Mi hanno rubato fedi, collane, soprattutto l’oro. Televisione, computer e e altre cose di valore non hanno, invece, destato il loro interesse. I gioielli erano regali e rappresentavano ricordi della mia vita. Non importa, comunque, perché il furto più grande è stato quello di Caterina".