872 CONDIVISIONI
Covid 19
7 Ottobre 2022
10:17

Balzo di Rt, incidenza e ricoveri covid: monitoraggio Iss conferma boom di contagi

Il consueto report settimanale della Cabina di regia dell’Iss infatti evidenzia un aumento di tutti gli indicatori della pandemia dall’Rt, che supera la soglia epidemica, all’incidenza del contagio, passando per la percentuale dei posti letto occupata negli ospedali.
A cura di Antonio Palma
872 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

I dati del monitoraggio COVID-19 dell’Istituto superiore di sanità (ISS) e del ministero della Salute confermano il boom di contagi da coronavirus nell’ultima settimana e l’impennata della curva epidemica nel nostro Paese.

Il consueto report settimanale della Cabina di regia dell’Iss infatti evidenzia un aumento di tutti gli indicatori della pandemia dall’Rt, che supera la soglia epidemica, all’incidenza del contagio, passando per la percentuale dei posti letto occupata negli ospedali.

Nella settimana dal 30 settembre al 6 ottobre, infatti, l’incidenza ha avuto un nuovo balzo in avanti attestandosi a 441 casi ogni 100.000. Un deciso incremento rispetto ai 325 contagi ogni 100mila abitanti della scorsa settimana che conferma il trend già in crescita.

Balzo in alto anche per l’indice di trasmissibilità Rt che dopo mesi torna di nuovo sopra la soglia epidemica di uno attestandosi a 1,18, con range 0,98-1,52, nel periodo 14 settembre-27 settembre, in aumento rispetto alla settimana precedente quando è stato pari a 1.

Un dato che indica che la malattia è in una fase di espansione visto che ciascuna persona contagiata ne infetta almeno un'altra. Secondo il monitoraggio settimanale Iss-Ministero della Salute, cresce anche l'Rt basato sui casi con ricovero ospedaliero che è in aumento a 1,28.

Infine cresce anche il tasso di occupazione in terapia intensiva dei malati di Covid che sale all’1,8% nella rilevazione giornaliera del Ministero della Salute al 6 ottobre rispetto al 1,4% del giovedì precedente. Anche il tasso di occupazione in area medica e a livello nazionale sale all’8,2%% rispetto al 6% del 22 settembre.

Questa settimana, in 4 Regioni l'occupazione dei reparti di area medica da parte di pazienti Covid supera la soglia di allerta fissata al 15%: Provincia autonoma di Bolzano (24,6%), Umbria (21,6%), Friuli Venezia Giulia (16,9%), Valle d'Aosta (16,4%. Per l'occupazione delle terapie intensive, invece, nessuna Regione o Provincia autonoma supera la soglia di allerta fissata al 10%.

La percentuale dei casi rilevati attraverso l'attività di tracciamento dei contatti è stabile rispetto alla settimana precedente così come è Stabile anche la percentuale dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi e la percentuale dei casi diagnosticati attraverso attività di screening.

Per quanto riguarda le regioni, sei Regioni sono classificate a rischio alto per la presenza di molteplici allerte di resilienza, una Regione è non valutabile, le restanti 14 sono a rischio moderato. Tutte le Regioni riportano almeno una allerta di resilienza. Sette Regioni riportano molteplici allerte di resilienza.

872 CONDIVISIONI
32162 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni