798 CONDIVISIONI
Covid 19
27 Dicembre 2020
11:00

Arcuri: “Il primo obiettivo del vaccino covid è rendere gli ospedali sicuri, immunità in autunno”

“Cominceremo a vaccinare medici, infermieri, personale sanitario, ospiti nelle Rsa. L’obiettivo è che con il vaccino gli ospedali tornino ad essere luoghi sicuri ed anche evitare quei focolai che hanno afflitto le residenze per gli anziani. Ci vorranno mesi, ma ce la faremo” ha dichiarato Domenico Arcuri all’uscita dallo Spallanzani di Roma, dopo la somministrazioni dei primi vaccini di Pfizer nel giorno del Vaccine Day.
A cura di Antonio Palma
798 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Il primo obiettivo del piano vaccini covid in Italia è rendere gli ospedali e le Rsa luoghi sicuri e protetti dal coronavirus per questo l'antidoto andrà proprio ad operatori sanitari e personale in prima linea contro la pandemia, lo ha spiegato il commissario straordinario all'emergenza Covid 19 Domenico Arcuri all'uscita dallo Spallanzani di Roma, dopo la somministrazioni dei primi vaccini di Pfizer nel giorno del Vaccine Day. "La prossima settimana cominceremo a vaccinare medici, infermieri, personale sanitario, ospiti nelle Rsa. L'obiettivo è che con il vaccino gli ospedali tornino ad essere luoghi sicuri ed anche evitare quei focolai che hanno afflitto le residenze per gli anziani. Ci vorranno mesi, ma ce la faremo" ha dichiarato Arcuri.

Arcuri: "Immunità di gregge solo in autunno"

Per raggiungere l'immunità di gregge però ci vorrà ancora molto tempo. "Per l'autunno auspichiamo di raggiungere l'immunità di gregge, con l'80% degli italiani vaccinati. E in quel momento che saremo davvero fuori  dal tunnel"  ha ricordato il Commissario all'emergenza coronaviurs, aggiungendo: "Noi facciamo il tifo affinché le aziende che hanno sottoscritto i contratti con l'Ue e quindi Italia per le forniture, possano essere presto autorizzate all'immissione in commercio del vaccino".

"Il vaccino covid gratuito per tutti ma non obbligatorio"

Il vaccino covid però no sarà obbligatorio ma resterà su base volontaria e gratuito per tutti. "Il vaccino è gratuito per tutti ma non obbligatorio. Penso che i numeri dei vaccinati saranno molto più alti di quello che pensiamo. Gli italiani sono molto migliori di come proviamo a rappresentarli" ha detto Arcuri, spiegando: "Noi abbiamo il compito di informare gli italiani sull'importanza del vaccino e siamo sicuri che la stragrande maggioranza della popolazione lo capirà". "Da oggi ci saranno 300 presidi ospedalieri su tutto il territorio, da dove inizieranno le vaccinazioni per le categorie che conosciamo. Quando partirà la campagna di massa ci saranno 1500 punti dove potersi vaccinare e anche unità mobili per recarsi dalle persone impossibilitate a muoversi" ha concluso Arcuri

798 CONDIVISIONI
28370 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni