701 CONDIVISIONI
News sull'omicidio di Alice Scagni a Genova
5 Maggio 2022
13:36

“Alberto ha ucciso Alice perché era invidioso”, il racconto della nonna dei due fratelli Scagni

Il racconto della nonna di Alice Scagni, la donna uccisa dal fratello Alberto a Genova: “Gli facevo anche da mangiare ma ora mio nipote deve fare cento anni di carcere”.
A cura di Antonio Palma
701 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
News sull'omicidio di Alice Scagni a Genova

“Alice aveva un marito splendido, un lavoro da avvocato, un figlio bellissimo e si era comprata una casa meravigliosa. Aveva tutto e sapeva tutto, Alberto questo non riusciva a sopportarlo Lui voleva sempre i soldi da lei, perché era invidioso” a parlare è la nonna di Alice Scagni, la giovane mamma uccisa dal fratello Alberto domenica sera sotto casa a Genova. Un assassinio per il quale l'anziana 93enne non riesce a farsi capace e che per lei sarà una ferita che non si rimarginerà mai avendo cresciuto i due fratelli fin da piccolissimi e continuando ad avere con loro rapporti strettissimi fino alla tragedia.

Alberto e Alice Scagni
Alberto e Alice Scagni

La signora Ludovica Alvera nonna materna di Alice e Alberto, era stata trascinata anche personalmente nella vicenda del nipote tanto che il principale sospettato del misterioso incendio appiccato davanti alla sua porta il giorno prima dell’assassinio è proprio Alberto. Per i genitori di Alice non poteva che essere stato il figlio Alberto e avevano avvertito gli agenti. “La polizia non ha potuto dimostrare che ad appiccare il rogo fosse stato mio figlio. Mi sono rivolta ai carabinieri, ma la storia non è cambiata” ha rivelato Antonella Zarri raccontando di 24 ore da incubo: "Ho detto ai carabinieri che Alberto ci minaccia da giorni, ma la risposta è stata "Non facciamola tragica così sabato notte mio marito ha montato la guardia di fronte a casa di mia madre".

Per paura gli stessi parenti avevano portato via l’anziana, temendo una escalation e avvertendo la polizia che poteva essere stato il nipote che abita sullo stesso pianerottolo. Come racconta la stessa nonna al Secolo XIX, Alberto aveva chiesto soldi anche a lei con cui aveva ancora un buon rapporto ma quando la richiesta di denaro è diventata esosa, lei ha detto no ed è scattato il misterioso incendio. “Gli facevo da mangiare, veniva da me quando aveva bisogno e io gli aprivo sempre la porta” ma “Mio nipote era diventato matto e ora deve fare cento anni di carcere” ha aggiunto la nonna, concludendo: “Alice non era una parte di me, era tutto”.

701 CONDIVISIONI
Lory Del Santo in lacrime all'Isola dei Famosi:
Lory Del Santo in lacrime all'Isola dei Famosi: "Non parlo male degli altri, vogliono boicottarmi"
Omicidio Alice Scagni, il dolore della mamma: “Mio figlio sapeva che uccidendola avrebbe colpito noi”
Omicidio Alice Scagni, il dolore della mamma: “Mio figlio sapeva che uccidendola avrebbe colpito noi”
Alice Scagni, se le grida dei genitori fossero state ascoltate non conteremmo l’ennesima donna uccisa
Alice Scagni, se le grida dei genitori fossero state ascoltate non conteremmo l’ennesima donna uccisa
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni