A distanza di due anni dal decesso della figlia, è morto nelle scorse ore il papà di Elisa Girotto, la mamma trevigiana che prima di morire a soli 40 anni aveva lasciato 18 regali per la figlioletta di pochi mesi, uno per ogni suo compleanno fino alla maggiore età. Giancarlo Girotto è deceduto ieri. A darne notizia sui social è stato il genero, compagno di Elisa e padre della bimba a cui erano destinati i diciotto regali e che solo pochi mesi fa aveva dovuto fare i conti con un altro grave lutto per la scomparsa del padre. “Mi hai accolto come un figlio e sei stato come un padre per me, e te ne vai a pochi mesi di distanza dal mio padre Gino” ha scritto su Facebook Alessio Vincenzotto. “Giancarlo Girotto abbraccia Elisa da parte mia, una figlia speciale non poteva che avere un padre speciale. Rip” conclude il breve post che ha raccolto centinaia di commenti di condoglianze.

Un lutto che colpisce la famiglia Girotto a pochi giorni da quello che sarebbe dovuto diventare un momento di ricordo di Elisa: il film dedicato alla giovane mamma e al suo emozionante gesto per la figlioletta. La pellicola cinematografica, diretta da Francesco Amato col titolo evocativo di “18 regali”, infatti uscirà in sala il prossimo 2 gennaio. Il film si ispira proprio alla storia di Elisa Girotto, la mamma che ha commosso gli italiani sol suo dolce gesto. La donna aveva 40 anni quando ha scoperto di avere una forma aggressiva di cancro al seno che non le ha dato scampo. Quando ha capito che ormai non c’era più niente da fare e che non avrebbe potuto veder crescere la piccola, la donna ha dato incarico al marito di preparare 18 regali da consegnare ogni anno alla figlia in modo che lei potesse essere presente a tutti i suoi compleanni, compreso quello finale: un mappamondo con le città che lei avrebbe voluto visitare assieme alla figlia con l'invito a girare e a conoscere il mondo.