163 CONDIVISIONI
13 Settembre 2021
16:40

Abusò della figlia quando aveva 5 anni: dovrà versarle 500 mila euro di risarcimento

Una ragazza di 21 anni, studentessa di architettura all’Università di Venezia, riceverà un risarcimento da quasi 500 mila euro a causa degli abusi sessuali subiti dal padre quando aveva appena 5 anni: l’uomo è stato infatti condannato in via definitiva a 5 anni e undici mesi di reclusione e al versamento del risarcimento alla figlia.
A cura di Davide Falcioni
163 CONDIVISIONI

Una ragazza di 21 anni, studentessa di architettura all'Università di Venezia, riceverà un risarcimento da quasi 500 mila euro a causa degli abusi sessuali subiti dal padre quando aveva appena 5 anni: l'uomo è stato infatti condannato in via definitiva a 5 anni e undici mesi di reclusione e al versamento del risarcimento alla figlia. A stabilirlo la Corte d’Appello di Roma.

Stando a quanto accertato nel corso di un lungo processo che si è sviluppato tra Vicenza e Roma L.Z., bidello in pensione, avrebbe abusato della figlia quando aveva appena 5 anni: dopo la separazione dalla moglie l'uomo avrebbe fatto la spola tra il Veneto e la Capitale e la piccola venne affidata a lui durante i weekend, per due settimane durante l'estate e durante le vacanze. Le violenze sarebbero avvenute a Roma nell'agosto del 2005 e gli episodi contestati sarebbero due. Nella prima occasione L.Z. si limitò, secondo l'accusa, a toccare la figlia e a farsi toccare. Le violenze più pesanti avvennero qualche giorno dopo, sempre durante le vacanze romane. L'uomo venne denunciato dall'ex moglie alcuni mesi dopo. Stando a quanto accertato, appena la bimba era tornata con la mamma aveva iniziato a manifestare dei disagi che diventarono evidenti nelle occasioni in cui lui andava a trovarla. La piccola soffriva d'insonnia, aveva incubi ed era sempre nervosa e agitata, manifestando timore in particolare per gli adulti maschi. Per questo la madre l’aveva portata dal pediatra e poi da una psicologa: qui erano emerse le violenze sessuali in seguito alle quali era scattata la denuncia.

La bimba venne ascoltata durante un’audizione protetta e la sua testimonianza venne ritenuta pienamente attendibile. Di qui la condanna per il padre a quasi 6 anni di reclusione, e a versare una provvisionale di 50 mila euro alla madre della piccola, all’epoca tutelata dall’avv. Caterina Evangelisti. I danni complessivi sono stati quantificati diversi anni dopo dal tribunale civile romano in quasi 500 mila euro.

163 CONDIVISIONI
Si finge cieca da 20 anni: donna dovrà restituire 200 mila euro
Si finge cieca da 20 anni: donna dovrà restituire 200 mila euro
25.739 di Cronaca
Perché l'Italia vuole abolire le banconote da 500 euro
Perché l'Italia vuole abolire le banconote da 500 euro
Torino, molesta per un anno le figlie: papà condannato a 6 anni di carcere
Torino, molesta per un anno le figlie: papà condannato a 6 anni di carcere
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni