510 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

A Carnevale si travestono da Fleximan con la motosega: i carabinieri li identificano durante la sfilata

Un gruppo di sei giovani si è travestito da Fleximan per il Carnevale di Aviano, esibendo maschere e motosega. I carabinieri li hanno identificati durante la sfilata.
A cura di Gabriella Mazzeo
510 CONDIVISIONI
Immagine

Per Carnevale si sono travestiti da Fleximan, il nome utilizzato dalla stampa per riferirsi alla persona (o al gruppo di emuli) che da qualche mese abbatte le colonnine degli autovelox e i cartelli stradali di segnalazione del controllo elettronico di velocità sulle strade delle diverse regioni d'Italia.

Il primo Fleximan è stato segnalato in Veneto, ma poi diverse persone hanno iniziato ad emulare l'opera del primo vandalo stradale abbattendo altri autovelox in Liguria, Lombardia ed Emilia Romagna. Il caso di Fleximan è diventato di rilevanza nazionale, con servizi televisivi dedicati, allarmi diffusi dalle forze dell'ordine e dalle associazioni per le vittime della strada che invitano chiunque abbatta i dispositivi per la velocità a pensare a coloro che sono morti alla guida.

Il gruppo di Fleximan, foto da Facebook
Il gruppo di Fleximan, foto da Facebook

Tra le maschere della sfilata di Aviano (Pordenone) ha fatto la sua comparsa anche il gruppo di Fleximan, composto da tre donne e tre uomini con tanto di motosega, cappucci e cartelli stradali. In poco tempo il gruppo ha attirato l'attenzione dei numerosi presenti e i giovani tra i 20 e i 30 anni sono diventati in pochi attimi i protagonisti assoluti della sfilata. Il gruppo ha attirato talmente tanta attenzione da parte di coloro che stavano assistendo alla sfilata da suscitare l'interesse anche dei carabinieri (quelli veri) che li hanno identificati, annotando le loro generalità.

Il travestimento ha fatto discutere i presenti, così come la decisione di identificare i giovani mascherati. La folla si è subito divisa in due fazioni: la prima ha accolto con ilarità ed entusiasmo il passaggio dei sei fleximan, mentre un altro sparuto gruppo di cittadini ha stigmatizzato la scelta, criticando aspramente le maschere e manifestando solidarietà ai carabinieri che hanno identificato i sei ragazzi travestiti.

510 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views