UPDATE: Si aggrava il bilancio dell'incidente aereo a Taipei: le vittime accertate sono 22, ma il dato sembra essere destinato a crescere. Intanto le autorità taiwanesi fanno sapere che all'origine dell'incidente potrebbe esserci un guasto al motore, che si sarebbe spento pochi istanti dopo il decollo causando prima l'impatto del velivolo con un ponte, poi la sua caduta nel fiume.

Un velivolo della compagnia taiwanese TransAsia Airways è precipitato in un fiume a Taipei: sull'aereo c'erano 58 passeggeri, dieci dei quali sono stati tratti in salvo, mentre gli altri sarebbero rimasti intrappolati all'interno della fusoliera. L'aereo, che si apprestata a effettuare un volo interno, era da poco decollato da Taipei quando improvvisamente ha perso quota: dapprima ha urtato un ponte stradale poi è caduto in un fiume. Immediati i soccorsi, che hanno estratto 10 persone – successivamente ricoverate – e stanno in queste ore tentando di salvare altri passeggeri. Le vittime accertate sono 19.

Il volo GE 235 era partito da Taipei e destinato a Kinmen: si è schiantato alle 10.45 ora locale. Il velivolo era un ATR-72, prodotto in Francia. Frankie Fang, portavoce di Transasia, non è stato in grado di confermare quante persone erano a bordo dell'aereo o il numero accertato delle vittime. A dare le prime informazioni, non ufficiali, è stata una tv locale, secondo cui a bordo c'erano 53 passeggeri e 5 membri dell'equipaggio.