Un ragazzo di ventisei anni di origine tunisina, Aidi Mourad, è stato fermato a Palermo dalla polizia con l'accusa di atti sessuali con una bambina di undici anni. Il giovane è stato fermato in seguito alla denuncia dei genitori della piccola, originari dell’Est Europa, che avevano segnalato la scomparsa della figlioletta. Dopo qualche ora dalla denuncia l’undicenne è però tornata a casa e ai familiari avrebbe descritto la presunta violenza subita. La bambina avrebbe quindi raccontato di essere stata molestata da un ragazzo tunisino che fa il parcheggiatore abusivo davanti a un supermercato cittadino. Secondo il racconto della piccola, il giovane l'avrebbe condotta tra i vagoni nella stazione di Brancaccio e lì avrebbe tentato di abusare di lei.

Il tunisino è stato portato in carcere – A un familiare con cui si è confidata la presunta vittima avrebbe anche raccontato che il ventiseienne già in altre occasioni aveva tentato di baciarla contro la sua volontà. Le indagini successive alla denuncia dei familiari della bimba hanno permesso di risalire al giovane, che è stato poi bloccato dopo una fuga e inseguimento proprio sopra i vagoni dei treni. Il tunisino, senza permesso di soggiorno. è stato portato nel carcere del Pagliarelli. Il fermo è stato disposto dal pm del tribunale di Palermo.