Un furto degno del miglior Lupin al museo Fourviere di Lione, in Francia, dove i ladri sono riusciti a rubare una corona del XIX secolo del valore di più di un milione di euro. L'oggetto è un autentico capolavoro dell'arte religiosa essendo tempestato da ben 1.800 gemme e destinato ad ornare il capo di una statua della Madonna. La corona della Santa Vergine, spiegano i responsabili del museo che hanno denunciato il furto, rappresentava il pezzo più prestigioso della collezione ed era protetta da un "sofisticato sistema di sicurezza", che evidentemente non ha funzionato come avrebbe dovuto. Il manufatto era stato realizzato nel 1899 con quasi 1800 pietre dure e perle offerte in dono dalle famiglie più facoltose della città ma anche da umili cittadini che intendevano così dimostrare la propria devozione alla Madonna.

Durante il furto, che è avvenuto nel corso della notte fra venerdì e sabato scorsi, i ladri  hanno portato via anche un anello e un calice appartenenti al tesoro della basilica di Notre-Dame de Fourviere, adiacente al museo stesso. Secondo le autorità francesi, riporta Le Figaro, si tratta di un colpo studiato a tavolino da persone "determinate, equipaggiate ed organizzate". Secondo la direzione del museo si tratta di un furto "particolarmente doloroso visto l'attaccamento e l'affezione che i cittadini lionesi" portano alla corona.